Qatar-Italia: il ministro Alfano in visita ufficiale a Doha

Views

È previsto per oggi l’incontro ufficiale del ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale Angelino Alfano con il presidente esecutivo del fondo di investimento qatariota “Qatar Investment Authority”, Sheikh Abdallah bin Mohammed al Thani.

La visita in Qatar del ministro proseguirà con l’incontro del presidente di Qatar Museums, Sheikha Mayassa bint Hamad al Thani, e con la visita del Museo di Arte Islamica. Seguirà poi con i colloqui bilaterali fra il ministro della Difesa del Qatar, Khalid bin Mohammad al Attiyah, e con l’emiro del Qatar, Sheikh Tamim Bin Hamad al Thani.

Secondo quanto si legge nella nota Alfano incontrerà l’omologo Sheikh Mohammed bin Abdulrahman al Thani. Al termine dei colloqui, alle ore 13.00 (locali) è prevista, presso il ministero degli Esteri di Doha, una conferenza stampa congiunta dei due ministri. Nel primo pomeriggio, Alfano incontrerà il premier e ministro dell’Interno, Sheikh Abdullah bin Nasser al Thani. Prima di rientrare a Roma, Alfano avrà un colloquio con una rappresentanza di imprenditori italiani in Qatar.

Il viaggio giunge a un mese dall’incontro avvenuto a Roma lo scorso primo luglio tra il responsabile della Farnesina e l’omologo qatariota, Mohammed bin Abdulrahman al Thani. La visita di Alfano avviene nel pieno della crisi tra Doha e il quartetto di paesi arabi e del Golfo – Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto – che lo scorso 5 giugno hanno deciso di tagliare i rapporti diplomatici con l’emirato. Proprio su questo tema, Alfano si è espresso in questi due mesi in più di un’occasione, l’ultima lo scorso 24 luglio dove commentando in una nota il Memorandum d’intesa fra gli Stati Uniti e il Qatar e la nuova legislazione che il Qatar ha introdotto per rendere più efficace il contrasto al terrorismo e al suo finanziamento ha auspicato l’avvio di un dialogo sincero fra i paesi coinvolti nella crisi, basato sul rispetto del diritto internazionale, della sovranità e della dignità di ognuno, al fine di allentare le tensioni, affrontare le origini del dissidi e condurre quanto prima a una soluzione duratura e sostenibile.

Il Qatar ha importanti interessi in Italia dove possiede importanti proprietà immobiliari e vanta partecipazioni in varie società tra cui Meridiana, dove la compagnia di bandiera Qatar Airways detiene il 49 per cento. Per quanto riguarda gli acquisti e gli investimenti in aziende italiane vi sono fra le più importanti l’acquisizione della maison Valentino (2012) e l’entrata del Fondo di investimento del Qatar (Qia) con 165 milioni di euro nel capitale di Inalca, la società del gruppo Cremonini, insieme al Fondo Strategico italiano.

Inoltre, nel giugno del 2016, Roma e Doha hanno sottoscritto un contratto storico che interessa le principali aziende italiane nel settore della difesa, che ha coinvolto il gruppo Fincantieri con una maxicommessa del valore di 3,8 miliardi euro per la realizzazione di sette navi di superficie di cui 4 corvette di oltre 100 metri, una nave Lpd (Landing Platform Dock) anfibia e 2 pattugliatori Opv (Offshore Patrol Vessel).

Foto: doha-italy.com

Qatar-Italia: il ministro Alfano in visita ufficiale a Doha