All’ex Galileo di via Barsanti nasce il nuovo polo formativo tecnologico di Firenze per l’occupazione

Views

Con Leonardo arriva “Its Prime” l’intervento mantiene la vocazione industriale della zona. Approvata l’ultima variante di medio termine al regolamento urbanistico e piano strutturale

Rinasce l’ex Galileo di via Barsanti che mantiene la propria vocazione industriale dando vita a un polo tecnologico e formativo con la nuova sede della Fondazione Its Prime che sarà ospitata dalla Leonardo. Un ‘pilastro educativo’ sul modello degli istituti tecnici superiori francesi e tedeschi, con l’80% di sbocchi occupazionali e in grado di fare da ulteriore volano a Firenze città della formazione e dell’innovazione. È quanto prevede, tra l’altro, l’ultima variante di medio termine al regolamento urbanistico e piano strutturale che ha avuto oggi il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re. Una trasformazione attivata da Leonardo Global Solutions, società controllata da Leonardo, socio fondatore della Fondazione Its Prime con Comune di Firenze e Città metropolitana di Firenze.

L’intervento di rigenerazione urbana del complesso produttivo dismesso di Via Barsanti, su una superficie utile lorda di circa 12.600 mq, dopo le osservazioni presentate dalla Leonardo a seguito dell’adozione della variante, prevede un mix di funzioni con un 10% di industriale e artigianale destinato alla realizzazione della nuova scuola nell’ex mensa Galileo e un 90% di direzionale destinato invece a studentato e ad altri servizi che potranno essere usufruiti dagli studenti della scuola. “Firenze punta sul settore produttivo industriale-artigianale a sostegno dell’occupazione – ha detto il sindaco Dario Nardella –, dando vita a un nuovo pilastro per sostenere la città come polo internazionale della formazione e dell’innovazione.

Un’operazione di respiro metropolitano che mantiene l’impronta storica di questa parte di città aprendo al futuro e rilanciando il ruolo degli istituti tecnici superiori in uno stretto legame con imprese e territorio. Proprio qui – ha proseguito Nardella – sta la chiave di questa trasformazione urbanistica che andrà a potenziare la scuola di cui Comune di Firenze e Città metropolitana sono soci, insieme al socio fondatore Leonardo. La sfida degli Its è tra i punti rilanciati dal premier Draghi per la ripartenza ed è inserita nel Recovery Fund con finanziamenti 20 volte superiori rispetto a quelli pre-pandemia. Firenze si fa trovare pronta con uno slancio su questo modello di formazione e sviluppo”.

“In quanto presidio delle tecnologie strategiche per la sicurezza del Paese – ha sottolineato l’AD di Leonardo Alessandro Profumo – Leonardo da sempre sostiene un sistema di ‘open innovation’ diffuso e articolato che, ad oggi, posiziona l’azienda al quarto posto a livello mondiale (il terzo in Europa) per risorse dedicate alla ricerca e allo sviluppo. Fondamentale è però il rapporto col territorio, e l’accordo raggiunto col sindaco Nardella per la nuova sede della Fondazione Its Prime nell’area di

via Barsanti lo dimostra. La rinascita di un Paese, così duramente colpito dalla pandemia, passa non solo attraverso le risorse economiche ma si inscrive in una visione di lungo periodo che punta sulla formazione e sull’innovazione tecnologica. L’aver messo a disposizione l’area che ospiterà l’Its di Firenze è la conferma della volontà di Leonardo, sinergicamente con il Comune, di accrescere i corsi di formazione post-diploma per agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani”.

All’ex Galileo di via Barsanti nasce il nuovo polo formativo tecnologico di Firenze per l’occupazione

| ATTUALITA' |