Aeronautica: volo notturno per salvare un neonato

Views

La scorsa notte un Falcon 50 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare ha effettuato un trasporto sanitario dall’aeroporto di Reggio Calabria a quello di Roma, a favore di un neonato di soli 13 giorni di vita. Il piccolo necessitava di essere trasferito d’urgenza, all’interno di apposita culla termica, presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Il trasporto del neonato e dell’equipe medica al suo seguito è stato richiesto dalla Prefettura di Reggio Calabria. La richiesta è pervenuta alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che, tra i propri compiti, ha anche quello di organizzare e gestire – in coordinamento con Prefetture, Ospedali e Presidenza del Consiglio dei Ministri – questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale.

Atterrato a Roma e sbarcato il piccolo paziente, il velivolo ha ripreso il normale servizio di pronto impiego e senza soluzione di continuità, mentre l’ambulanza che attendeva il neonato ha proseguito verso l’Ospedale romano.

Gli equipaggi e i velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita o, laddove richiesto, anche di organi e ambulanze.

Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare e dalla 46^ Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza.

Aeronautica: volo notturno per salvare un neonato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>