Droni Usa da Sigonella sfiorano i confini russi

Views
   

Droni Usa decollati dalla Sicilia intercettati a 10/15 km dai confini meridionali della Russia. Il Distretto Meridionale russo comunica che droni Global Hawk, velivoli RC-135 e P-8A Poseidon vengono regolarmente intercettati durante i loro pattugliamenti sul Mar Nero. Mosca rileva che droni e piattaforme da ricognizione RC-135 decollano da Sigonella, in Sicilia. Come sappiamo Sigonella è la base dell’Alliance Ground Surveillance, il principale asset della Nato per missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione. I Poseidon decollano dall’aeroporto di Souda, in Grecia. I velivoli Usa effettuano delle rotte lungo la costa del Mar Nero, dalla parteu occidentale della penisola di Crimea fino alla linea di Sochi. Mosca rileva che durante i voli non sono state registrate violazioni con distanza stimata di 10-15 km dal confine russo. Nell’anno in corso, sempre secondo il Cremlino, salgono a cento le intercettazioni nel distretto meridionale. I droni rappresantano oltre il 70% dei velivoli intercettati. Ovviamente (non è un segreto) chiunque può monitorare su internet la rotta dei velivoli spia in pattugliamento per il globo.

di Franco Iacch