Generale Enzo Vecciarelli nuovo Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale S.A. Alberto Rosso al vertice dell’Arma Azzurra

Views

Con il Consiglio dei Ministri n. 25 il Governo ha nominato il nuovo Capo di Stato Maggiore della Difesa, il Generale Enzo Vecciarelli che sarà sostituito al vertice dell’Aeronautica Militare, il prossimo 31 ottobre, dal Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.

Il Generale Alberto Rosso  lascia l’incarico di Capo di Gabinetto del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta.

Il prossimo 6 novembre il Capo di Stato Maggiore della Difesa cedente, Generale Claudio Graziano assumera’ l’incarico di Presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea (Chairman of the European Union Military Committee – CEUMC)

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa è nominato dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro della Difesa, sentito il capo delle Forze Armate, il Presidente della Repubblica.

Al Generale Vecciarelli sono giunte le congratulazioni del Ministro Trenta: “i più sinceri auguri per il nuovo prestigioso incarico, che sono certa porterà avanti con impegno, determinazione, professionalità e senso delle istituzioni”.

Il nuovo Capo di SMD, Generale Enzo Vecciarelli, cosi’ in un comunicato:

“Sono onorato della nomina a Capo di Stato Maggiore della Difesa e sento forte il dovere di servire il Paese mettendo a disposizione, incondizionatamente, tutte le mie energie” – ha dichiarato il Generale Vecciarelli appresa la notizia. “Sarà una grande responsabilità e un orgoglio – ha continuato – guidare e rappresentare tutti i militari e civili della Difesa che con dignità, quotidianamente in Patria e all’estero, portano alto il nome dell’Italia operando con grande coraggio e professionalità sempre al servizio del Paese.

Con profondo ed immutato spirito di servizio rinnovo il mio giuramento di fedeltà alla Costituzione ed al Signor Presidente della Repubblica Sergio Mattarella custode dei valori fondanti della Repubblica e della Costituzione e Comandante supremo delle Forze Armate.

Esprimo la mia gratitudine al Governo, in particolare al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, per la fiducia accordatami.

Ringrazio l’attuale Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, per il sostegno ricevuto nel mio mandato di Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica che continuerò ad assolvere con la massima concentrazione ed assoluta dedizione fino all’ultimo giorno.

Alle donne e agli uomini dell’Arma Azzurra rivolgo la mia più sincera attestazione di stima e ammirazione per aver condiviso e sostenuto la mia visione per il cambiamento verso una Aeronautica proiettata al futuro e sempre più utile al Paese”.

Biografie

Il Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, pilota “Caccia Intercettore”, ha trascorso molti anni della sua carriera presso il 4° Stormo di Grosseto, dove ha ricoperto tutti gli incarichi operativi, compresi quello di Comandante di Gruppo nel 1991 e Comandante di Stormo dal 1999 al 2002, conseguendo complessivamente oltre 2600 ore di volo, di cui più di 2000 sul velivolo F104 Starfighter.

Dal 1993 al 1999 è stato impiegato presso il I Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, prima quale Capo Sezione Impiego Personale Dirigente e poi quale Capo Ufficio Ordinamento. Ha inoltre svolto attività dirigenziale presso lo Stato Maggiore del Comando Logistico, dove ha ricoperto, tra il 2002 ed il 2004, gli incarichi di Capo Ufficio Pianificazione Generale, Capo Ufficio Operazioni e Vice Capo di Stato Maggiore.

Nel 2003 ha comandato il primo contingente aeronautico in Iraq presso la Base Aerea di Tallil (Nassiriya). Successivamente, il Generale Vecciarelli ha svolto l’incarico di Vice Capo del III Reparto – Politica degli Armamenti – presso il Segretariato Generale della Difesa ed impiegato, al contempo, quale Rappresentante Nazionale presso i più importanti organismi europei quali l’EDA (European Defence Agency), l’OCCAR (Organizzazione Congiunta per la Cooperazione in Materia di Armamenti) e la LOI (Letter of Intent) deputati alla riorganizzazione e allo sviluppo di una comune politica degli armamenti in Europa.

Dal 2007 al 2010 il Gen.S.A. Vecciarelli è stato Addetto per la Difesa e l’Aeronautica presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino con accreditamento secondario per l’Olanda e la Danimarca.

Comandante delle Forze di Combattimento con sede a Milano nel 2010 e Capo di Stato Maggiore del Comando della Squadra Aerea nel 2011, dal 2012 al 2015 ha svolto l’incarico di Direttore del IV Reparto Coordinamento di Programmi d’Armamento presso il Segretariato Generale della Difesa/DNA.

Dal 26 febbraio 2015 al 29 marzo 2016 ha ricoperto l’incarico di Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa.

Il 30 marzo 2016 ha assunto l’incarico di Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica.

Il Gen. S.A. Vecciarelli proviene dal Corso Rostro 2 dell’Accademia Aeronautica. Ha conseguito il brevetto di pilota presso la Base Aerea di Laughlin (Texas) e la qualifica di Fighter Pilot presso la Base Aerea di Holloman (New Mexico). Ha inoltre frequentato i Corsi Normale e Superiore della Scuola di Guerra Aerea di Firenze, l’Air War College presso l’Air University di Maxwell (Alabama), il Defence Resource Management Course presso il Naval Postgraduate College di Monterey (California) ed il SERA (Session Européenne des Responsables d’Armement) presso il Centre des Hautes Etudes de l’Armement – Ecole Militaire di Parigi.

Il Gen. S.A. Vecciarelli è laureato in Scienze Aeronautiche presso l’Università Federico II di Napoli ed in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università degli Studi di Trieste. È insignito dell’Onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, della Medaglia Mauriziana, delle Medaglie NATO per le operazioni nella Ex-Jugoslavia ed Unified Protector per le operazioni in Libia, della Medaglia commemorativa per le operazioni di pace in Iraq, della Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania e della Medaglia “Merito Santos-Dumont” del Ministero della Difesa del Brasile.

Sposato con la Sig.ra Amelia, ha due figli, Claudio e Federica.

 

Il Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, nato a Genova il 29 settembre 1959, si è arruolato in Aeronautica Militare nel 1978, con il Corso Urano 3°, di cui è “sciabola d’onore”.

Brevettato pilota militare negli Stati Uniti nel 1983, ha speso la maggior parte della sua attività operativa quale pilota della Difesa Aerea.

Nel maggio 1984 viene assegnato al 4° Stormo, dove comanda il IX Gruppo Caccia dal 1994 al 1995 su velivolo F 104.

Nel 1996 è assegnato allo Stato Maggiore Aeronautica dove rimane sino al 2002 ricoprendo vari incarichi nei settori operazioni, politica militare, pianificazione generale e finanziaria.

Nel giugno del 2002 assume l’incarico di Comandante del 4° Stormo, che mantiene sino al luglio 2004, assieme all’incarico di Direttore del 4° RMV.

Assegnato allo Stato Maggiore Difesa – 3° Reparto ricopre tra il 2004 e il 2007 l’incarico di Capo Ufficio Politica delle Alleanze e successivamente quello di Vice Capo Reparto, fino a marzo 2010.

Successivamente, viene trasferito al Comando Logistico AM dove assume l’incarico di Capo di Stato Maggiore.

Nel periodo giugno 2011- settembre 2013 svolge l’incarico di Capo del 4° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica e viene promosso Generale di Divisione Aerea il 30 aprile 2013.

Nel settembre 2013 ricopre l’incarico di Capo del 4° Reparto dello Stato Maggiore Difesa, nel luglio 2015 viene nominato Vice Capo di Gabinetto del Ministro della Difesa. Promosso Generale di Squadra Aerea il 4 febbraio 2016, nel giugno dello stesso anno assume l’incarico di Capo di Gabinetto in sede vacante, per poi il 9 gennaio 2017 essere nominato Capo di Gabinetto del Ministro della Difesa.

È insignito delle seguenti onorificenze: Commendatore O.M.R.I., Croce d’oro di anzianità di servizio, Medaglia d’oro per lunga navigazione aerea, Medaglia NATO per le operazioni sulla ex Yugoslavia, Medaglia NATO per le operazioni in Kosovo, Cavaliere dell’ordine equestre vaticano di S.Gregorio Magno, Medaglia per meriti di servizio della Repubblica di Albania, Ufficiale dell’Ordine Nazionale del Merito della Repubblica Francese, Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare.

Ha al suo attivo circa 3000 ore di volo, prevalentemente su velivoli monoposto da caccia e di queste oltre 2000 sull’F104, abilitato sui velivoli: EF 2000, F104 (tutte le versioni), SIAI 260, SIAI 208, T 37, T 38, MB 326, MB 339, Fiat G 91, AB 212 (elicottero), Twin Astir (aliante).

Il Gen. Rosso ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Militari Aeronautiche presso l’Università Federico II di Napoli, è sposato con la signora Flavia ed ha due figli, Federica ed Enrico.

 

Generale Enzo Vecciarelli nuovo Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale S.A. Alberto Rosso al vertice dell’Arma Azzurra