“Impurezza nella materia prima”, AIFA ritira dalle farmacie alcuni lotti farmaco ipertensione

Views

Allerta proveniente dall’agenzia svizzera dei medicinali

(di Giovanni D’Agata) Un’altra allerta salute: dopo antimicotico, antidepressivo, emoderivati e colliri ritirati pochi giorni fa, l’Aifa ha appena tolto dal mercato italiano tre lotti di un altro farmaco in poche ore. Si tratta dei lotti n. VALSARTAN ID TE*28CPR80+12,5MG – AIC 040259069 – lotto n. 0006204 scad. 31-12-2020  e• VALSARTAN TEVA*14CPR RIV 40MG – AIC 040149039 – lotti n. W31046 scad. 29-02-2020 e n. W31048 scad. 30-04-2020.

Il provvedimento, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si è reso necessario a seguito della notifica di allerta proveniente dall’agenzia svizzera dei medicinali, concernente la presenza di impurezza derivante dal processo di produzione della materia prima.

Valsartan Idrocloritazide Teva è utilizzato nel trattamento dell’ipertensione essenziale negli adulti. Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro, ed in caso di mancato adempimento da parte della dita Teva Italia, procederà al sequestro dei lotti del medicinale.

“Impurezza nella materia prima”, AIFA ritira dalle farmacie alcuni lotti farmaco ipertensione

ATTUALITA' |