Confcommercio Lazio Sud, presunta inconpatibilità del Presidente, Imprese Oggi chiede l’intervento dell’Autorità Anticorruzione

Views

Nei giorni scorsi l’Associazione Imprese Oggi, con un nota ufficiale e formale, ha inviato all’Autorità Anticorruzione “…. la documentazione necessaria (comprensiva di note, istanze e comunicazioni allegate), al fine di adottare tutti i provvedimenti necessari per scongiurare il pericolo di interferenze e/o condizionamenti, quali quelli sinora riscontrati in un simile atteggiamento da parte degli organi di gestione della Camera di Commercio”.

Infatti, la nota ricostruisce sinteticamente l’intera vicenda che è scaturita dalla pubblicazione del provvedimento con il quale il Presidente della Regione Lazio nel mese di luglio scorso avviava le procedure di rinnovo della Camera di Commercio di Latina, poi interrotte dall’emanazione e pubblicazione del Decreto Legge del Ministro dello Sviluppo Economico, Dott. Carlo Calenda.

Come si ricorderà Imprese Oggi, riferisce in una nota, con ripetuti interventi sulla Camera di Commercio di Latina e sulla Regione Lazio, chiese di accertare i dati sul numero complessivo ed effettivo degli iscritti attestati dalla Confcommercio di Latina, ora Lazio Sud al 31.12.2015, che erano pari a 5.750, ma non corrispondevano a quelli riportati nel verbale della Assemblea Costitutiva della stessa Confcommercio Lazio Sud, che erano pari a circa 1.300. Sempre Imprese Oggi chiedeva di accertare quanti fossero i soci che versano effettivamente la quota associativa alla Confcommercio per poter essere considerati validi ai fine del rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio.

Il mancato accertamento di questi dati, e quindi della reale ed affettiva rappresentanza della Confcommercio Lazio Sud in Provincia di Latina – l’ Autorità Anticorruzione  deve inevitabilmente rendere “… irregolari le votazioni necessarie per la delicatissima procedura di rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio unificata di Latina e di Frosinone, disposto dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico dell’8.8.2017” e conseguentemente può portare ad una nomina di un numero di consiglieri spropositata in rapporto alla reale ed effettiva rappresentanza della Confcommercio.

Alla luce della Sentenza n. 261 del 13.12.2017 con la quale la Corte Costituzionale, ha dichiarato incostituzionale alcune parti del Decreto Legs.vo 219/2016 che riorganizzava ed accorpava le Camere di Commercio, l’accertamento dei dati in capo alla Confcommercio Lazio Sud diventa ancor più necessario e fondamentale, poiché potrebbe essere annullata la procedura di accorpamento delle Camere di Commercio di Latina e di Frosinone e quindi riattivate la procedure di rinnovo del Consiglio della CCIAA di Latina.

Preme rammentare che l’Associazione Imprese Oggi sta svolgendo tale azione per il mero principio della trasparenza e della regolarità degli atti e per consentire che la rappresentanza di quella che si autodefinisce l’associazione maggiormente rappresentativa del territorio – cosa che Imprese Oggi contesta e della quale ha seri dubbi, come dimostrano gli atti – sia riportata nell’alveo della correttezza e della certezza. Ciò al fine che la nuova Camera di Commercio unificata di Latina e di Frosinone, o il rinnovo del Consiglio della CCIAA di Latina,  non nascano con pesanti dubbi di irregolarità che ne potrebbero inficiare non solo la nascita ma persino il funzionamento futuro.

L’insediamento di una regolare e legittima rappresentanza del mondo delle imprese in Enti di governo e di sviluppo del territorio è un requisito fondamentale per lo sviluppo delle loro attività e per la promozione e la crescita dell’economia delle Province di Latina e di Frosinone, che sono sempre più chiamate a sfide competitive nel contesto dell’economia nazionale ed internazionale.

Queste le motivazione per le quali Imprese Oggi ha dovuto interpellare l’Autorità Anticorruzione affinché accerti anche  se sussista un problema di presunta incompatibilità dell’attuale Presidente della Confcommercio Lazio Sud nell’organismo camerale, posto che egli è stato, fino al mese di agosto 2016, Presidente della soc. CAT scarl, organismo di cui è socia la stessa Camera di Commercio di Latina e dal quale ha ricevuto negli ultimi anni cospicui contributi.

 

Confcommercio Lazio Sud, presunta inconpatibilità del Presidente, Imprese Oggi chiede l’intervento dell’Autorità Anticorruzione

Lavoro, PRP Channel |