Carabinieri: individuate dai NAS tre case famiglia per anziani abusive

Views

Sono state scoperte dai Nas di Pescara, durante controlli del territorio in tutta la regione, tre strutture ricettive per anziani operavano senza autorizzazioni. Nove persone sono state segnalate all’autorità amministrativa e sanitaria e cinque all’autorità giudiziaria.

Durante i controlli circa 200 chili di alimenti, di origine animale e vegetale, sono stati sottoposti a blocco sanitario.

In provincia di Pescara, i militari hanno ispezionato una struttura ricettiva, indicata come casa famiglia, ma risultata completamente abusiva. Il responsabile della struttura è stato segnalato alla Procura della Repubblica per esercizio abusivo della professione contemporaneamente è scattato il provvedimento di chiusura della struttura.

In provincia di Teramo, i carabinieri hanno individuato un’altra struttura ricettiva priva di autorizzazione. Gli anziani, molti dei quali non deambulanti o su sedie a rotelle, venivano ospitati in situazioni di sovraffollamento ed in ambienti fatiscenti. A seguito del controllo, il sindaco ha immediatamente emesso un provvedimento di chiusura. In altre due case famiglia, invece, i militari hanno documentato la presenza di ospiti in età avanzata, che l’Unità di Valutazione Multidimensionale dell’ASL ha riscontrato bisognevoli di assistenza di alta intensità.

Una struttura ricettiva abusiva è stata individuata anche in Provincia dell’Aquila, anche in questo caso si è provveduto alla chiusura da parte del sindaco.

Carabinieri: individuate dai NAS tre case famiglia per anziani abusive