Corea del Nord, ci sono le prove: starebbero aumentando scorte uranio arricchito

Views

Un think tank in Usa venerdì scorso ha tratto alcune conclusioni; le immagini termiche del principale sito nucleare della Corea del Nord  dimostrano che vi è  più plutonio di quanto si pensasse e che potrebbe essere utilizzato per aumentare il proprio arsenale di armi nucleari.

L’analisi del 38 Nord, un progetto nordcoreano di monitoraggio con sede a Washington, si è basata su immagini satellitari del laboratorio di radiochimica presso l’impianto nucleare di Yongbyon.

Il think tank ha relazionato  che le immagini dell’impianto di arricchimento dell’uranio di Yongbyon potrebbero anche indicare il funzionamento delle centrifughe, utilizzate per aumentare la scorta di uranio arricchito, appunto.

Il 38 Nord ha detto che c’erano segni evidenti di un’attività a breve termine di un reattore sperimentale ad acqua leggera che potrebbe essere motivo di preoccupazione.

Non è chiaro se l’attività termica rilevata presso l’impianto di uranio è il risultato di operazioni di centrifuga o di manutenzione. I modelli termici di un impianto di produzione di isotopi/trizio della pianta suggeriscono la  non operatività, quindi non produce trizio, un isotopo essenziale utilizzato in armi a resa e a idrogeno potenziati.

La Corea del Nord produce bombe atomiche che utilizzano uranio e plutonio e ha testato cinque bombe nucleari. I funzionari e gli esperti dicono che potrebbe provare un sesto in qualsiasi momento, nonostante la linea dura  dagli Stati Uniti e gli sforzi internazionali per frenare il suo programma.

Pyongyang ha riferito che la sua penultima prova nel gennaio 2016 è stata di una bomba all’idrogeno. Gli esperti sono scettici al riguardo.

La Corea del Nord sta lavorando per sviluppare un missile nucleare in grado di colpire gli Stati Uniti e la settimana scorsa ha testato il suo primo missile balistico intercontinentale, che dicono gli esperti potrebbe colpire tutto l’Alaska e parti degli Stati Uniti del Pacifico nord-occidentale.

Gli esperti del 38 Nord stimato che il prossimo mese di aprile la Corea del Nord potrebbe avere fino a 20 bombe nucleari e potrebbe produrre anche una in più ogni mese.

Un rapporto statunitense di un esperto nucleare Siegfried Hecker, pubblicato dal 38 Nord lo scorso settembre, ha stimato che la Corea del Nord aveva scorte di 32 e 54 kg (da 70 a 119 libbre) di plutonio, sufficiente per sei-otto bombe atomiche .

Fonte Reuters

Foto Reuters

Corea del Nord, ci sono le prove: starebbero aumentando scorte uranio arricchito

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>