Corea del Nord: per la risoluzione della crisi arriva un importante apertura da Tillerson

Views

Nella perdurante crisi nordcoreana, una importante apertura arriva dal segretario di Stato americano, Rex Tillerson, che per la prima volta si è detto disponibile a un negoziato con Pyongyang “senza precondizioni”.

Il segretario di Stato americano ha affermato che la Corea del Nord dovrebbe fornire un periodo di calma per consentire i negoziati. “Sarà dura parlare se nel bel mezzo dei nostri colloqui decideranno di testare un altro dispositivo”, ha detto Tillerson. “Penso che capiscano chiaramente che se stiamo per parlare, dobbiamo avere un periodo di tranquillità”.

Una lieve “apertura” è stata confermata anche da Jeffrey Feltman, inviato Onu, appena rientrato da una missione nel recluso Paese: “Pyongyang condivide la necessità di scongiurare una guerra”.

Ma Kim Jong-un, il giovane dittatore nordcorerano, sembra fare orecchie da mercante: premiando gli scienziati del programma balistico ha promesso che la Corea del Nord diventerà “la più forte potenza nucleare del mondo”. Parole che sembrano chiudere alla possibilità di un dialogo con gli Usa a poche ore dalle aperture provenienti da Washington.

Corea del Nord: per la risoluzione della crisi arriva un importante apertura da Tillerson