Corea del Nord: prevista per il 15 dicembre la riunione del Consiglio di sicurezza Onu

Views

Secondo quanto riportato dall’agenzia Nova, l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha confermato che il Consiglio di sicurezza si riunirà il 15 dicembre per discutere del programma balistico della Corea del Nord, dopo il recente lancio di un nuovo missile.

L’ambasciatrice degli Stati Uniti all’Onu, Nikki Haley, ha dichiarato: “Se ci sarà una guerra, è certo che il regime nordcoreano sarà completamente distrutto”. Le Nazioni Unite, inoltre, hanno in programma un’altra riunione sulla Corea del Nord, riguardante gli abusi contro i diritti umani. Si tratta di un appuntamento a cadenza annuale; ogni anno la Cina, alleata di Pyongyang, cerca di evitare la convocazione dell’incontro.

Un rapporto dell’Onu del 2014 documenta le atrocità commesse dalla sicurezza nordcoreana. Il regime di Kim Jong-un nega violazioni e attribuisce la situazione di emergenza umanitaria alle sanzioni internazionali contro il programma di armamento, in vigore da più di un decennio.

Intanto in Corea del Nord i media di Stato mostrano le celebrazioni di massa, con festeggiamenti in piazza e fuochi d’artificio, per il successo dell’ultimo test missilistico, che “ha mostrato al mondo intero la potenza e la grandezza del paese”, come scrive “Rodong Sinmun”, il quotidiano del comitato centrale del Partito del lavoro. Il missile balistico intercontinentale (Icbm) lanciato mercoledì dopo dieci settimane di sospensione delle provocazioni, denominato Hwasong 15, è in grado di colpire l’intero territorio nazionale degli Stati Uniti. I dati rilevati da Usa, Giappone e Corea del Sud confermano che il missile è il più potente mai testato da Pyongyang: ha raggiunto un’altitudine di 4.475 chilometri e percorso una distanza di 950 chilometri in linea d’aria nell’arco di 53 minuti. Stando alle informazioni diffuse dal Pentagono e dal ministero della Difesa giapponese, il missile è stato lanciato da Sain Ni e si è inabissato nel Mar del Giappone a circa 370 chilometri nautici dalla costa nipponica.

Corea del Nord: prevista per il 15 dicembre la riunione del Consiglio di sicurezza Onu