Coronavirus, gli effetti economici a livello mondiale

Views

Il bilancio delle vittime del coronavirus in Cina ha superato i 2.000 casi, sebbene ci sia stato un sensibile calo per il secondo  giorno consecutivo. A quanto pare ci sono i primi effetti delle azioni  forzate di prevenzione: le autorità hanno rafforzato le misure di contenimento nella città di Wuhan.

La National Health Commission della Cina ha riportato 1.749 nuovi casi, il più basso aumento giornaliero dal 29 gennaio, portando il numero totale di infettati a oltre 74.000, con 2.004 morti.

La regione di Hubei ha riferito martedì 1.693 nuovi casi, in calo rispetto a 1.807 del giorno precedente mentre  il numero di morti è aumentato da 132 a 1.921.

All’esterno della Cina, finora sono stati segnalati cinque decessi e 827 casi. Più della metà delle persone infette erano sulla nave da crociera messa in quarantena al largo del Giappone. Centinaia di persone hanno iniziato a lasciare la nave da crociera Diamond Princess.

Il governo canadese mira a evacuare i cittadini a bordo della nave da crociera giovedì o venerdì.

Un alto funzionario cinese ha dichiarato che 1.716 operatori sanitari sono stati infettati e sei di loro sono morti.

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato che i dati cinesi “sembrano mostrare una inflessione di nuovi casi”, ma ogni novità “deve essere interpretata con molta cautela”.Tedros ha affermato che ci sono stati 92 casi di diffusione del coronavirus da uomo a uomo in 12 paesi al di fuori della Cina.

Hong Kong ha registrato oggi la sua seconda morte causata dal virus.

La Corea del Sud ha segnalato 20 nuovi casi di coronavirus, tra cui 14 persone presenti in un focolaio riscontrato nella città centrale di Daegu.

Non ci sono indicazioni che ci siano casi del coronavirus nella Corea del Nord, ha detto un funzionario dell’OMS, nonostante i resoconti dei media sudcoreani riportino che l’epidemia si sia diffusa nella parte  isolata del paese.

La Malesia prevede di raggiungere il traguardo record di 30 milioni di turisti quest’anno, in seguito al calo di turisti previsti per la Cina, ha riferito a Reuters un funzionario del turismo.

Il Giappone, che ospiterà le Olimpiadi estive del 2020 a luglio, ha visto il numero di visitatori stranieri calare per il quarto mese consecutivo a partire da gennaio scorso. Gli ordinativi di macchinari giapponesi sono crollati ad un ritmo maggiore rispetto a quello della crisi del 2018 e le esportazioni hanno registrato un decremento per il  14°  mese consecutivo.

I grandi centri di produzione sulla costa cinese stanno iniziando a favorire la circolazione dei pedoni sui marciapiedi, mentre i governi locali stanno spingendo le  fabbriche a riavviare la produzione.Il calo del numero di nuovi casi di coronavirus in Cina e l’aumento delle aspettative per ulteriori stimoli governativi ha favorito i mercati azionari globali, contribuendo a far rientrare l’allarme di una partenza di Apple dalla Cina.La Cina ha deciso, per via dell’epidemia, di non inviare funzionari al  G20 dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali che si terrà  a Riyad.I piloti stranieri di alcune compagnie aeree cinesi sono tornati nei loro paesi di origine e stanno prendendo in considerazione la scelta di altri lavori dopo essere stati messi in congedo non retribuito a causa della caduta della domanda a causa del coronavirus, ha riferito un ex pilota a Reuters.

I casinò di Macao, i più grandi del mondo, riapriranno giovedì dopo essere stati chiusi per due settimane, ma tutti gli scommettitori e i croupier dovranno indossare maschere ai tavoli.

La Mongolia manterrà tutte le sue scuole chiuse fino al 30 marzo per impedire la diffusione del coronavirus nel paese, ha detto il governo oggi.

La Thailandia sta preparando nuove misure per aiutare l’economia per far fronte alle conseguenze del coronavirus, ha detto oggi il ministro delle finanze.

Le previsioni di crescita dell’Italia per il 2020 potrebbero essere molto basse  se perdura l’emergenza derivante dall’epidemia di coronavirus, ha detto oggi il ministro dell’Economia.

Fonti commerciali affermano che un elenco crescente di ospiti si sono ritirati dalla International Petroleum Week di Londra, una delle più grandi riunioni mondiali dell’industria petrolifera. SOCAR, Exxon (XOM.N) e Shell (RDSa.L) sono gli ultimi ad aver annullato gli eventi.

Gm e Fca riprendono le attività in Cina General Motors e Fiat Chrysler hanno riaperto gli impianti o stanno cominciando a riavviare la produzione in Cina dopo la festività del Capodanno lunare estesa eccezionalmente per l’epidemia di coronavirus. Fca ha riattivato la fabbrica di Guangzhou, mentre un secondo impianto riprenderà “le operazioni a breve”. Gm “ha avviato il processo di ripresa della produzione”, parte di un percorso di due settimane che interessa i suoi 15 impianti.

 

Coronavirus, gli effetti economici a livello mondiale

| EVIDENZA 2, MONDO |