Prato: laboratorio cinese sequestrato, 10 operai al ”nero”

Views

All’interno del laboratorio, in località Casanova, scoperto dalla polizia locale, sono state trovate lavorare quattordici persone, tutte di nazionalità cinese. Dai riscontri effettuati, delle dieci al ”nero”, tre lavoranti non avevano documenti e tantomeno il permesso di soggiorno. Per questo sono stati denunciati a piede libero mentre la titolare della ditta è stata denunciata,  per il loro impiego nella propria attività. Sono state inoltre sequestrati 27 macchinari e l”intero laboratorio tessile. “Continuiamo con infaticabile impegno e costanza nei controlli sul territorio per contrastare con ogni mezzo chi lavora nell’illegalità, impiegando manodopera a nero, non rispettando le regole e violando non soltanto le normative ma anche il rispetto dei diritti delle persone e dei lavoratori – ha sottolineato il sindaco di Prato Matteo Biffoni -. La polizia municipale insieme con tutti gli organi preposti ai controlli, a cominciare dall’ispettorato del lavoro, continueranno a tutelare il lavoro regolare e la concorrenzialità dei mercati punendo chi vuole guadagnare ignorando la legge. Prato è una città dedita al lavoro, ma dove l”imprenditorialità deve sempre andare di pari passo con il rispetto delle regole.

 

Prato: laboratorio cinese sequestrato, 10 operai al ”nero”

CRONACA, LAVORO, PRP Channel |