Rimini: Ferri spiega perché i responsabili degli stupri a rimini devono essere giudicati in Italia

Views

Il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri intervistato dal Messaggero spiega:

“L’intenzione della Polonia di chiedere l’estradizione dei quattro arrestati per gli stupri di Rimini, si scontra con una norma che prevede il rifiuto obbligatorio da parte dell’Italia, visto che sono in corso indagini, sia nel caso dell’estradizione che nel caso di un eventuale mandato di arresto europeo, non penso ci sia spazio per accogliere una richiesta di questo tipo, non c’è stato immobilismo, anzi, magistratura e forze dell’ordine si sono attivate subito, hanno arrestato i responsabili. La Polonia, oltretutto, è uno dei paesi dell’Ue che ha implementato questa normativa sul mandato di arresto europeo e sull’estradizione. I fatti sono avvenuti in Italia, quindi gli imputati devono essere giudicati in Italia, bisogna invece fare un discorso diverso per quanto riguarda il diritto di ogni paese ad avere una giurisdizione propria, nel senso che i paesi delle vittime sono legittimati ad aprire indagini su delitti avvenuti all’estero, succede anche per l’Italia. Se un delitto in danno di un cittadino italiano viene commesso all’estero viene aperta un’indagine anche nel nostro Paese”.

Rimini: Ferri spiega perché i responsabili degli stupri a rimini devono essere giudicati in Italia

CRONACA, GIUSTIZIA, PRP Channel |