Fine dell’incubo: Luis Gael Mengucci è tornato a casa

Views

Nella tarda serata di giovedì è atterrato a Fiumicino il piccolo Luis Gael Mengucci, 5 anni, accompagnato dagli avvocati messicani del padre Luigi, a cui era stato sottratto il 13 dicembre 2016.

La mamma Monserrat Suarez Sevilla, cittadina messicana, lo aveva portato con sé in patria facendo perdere le proprie tracce.

A seguito della denuncia del padre è stata attivata la task force interministeriale Interni/Giustizia/Esteri sulle sottrazioni internazionali di minori di cui lo SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento di Pubblica Sicurezza è braccio operativo.

La Divisione Interpol Minori scomparsi dello SCIP, per tramite dell’Esperto per la Sicurezza di stanza in loco, ha attivato il collaterale organo messicano con scambi informativi senza soluzione di continuità, ed insieme hanno rintracciato il minore in un appartamento di Città del Messico nella zona di Polanco.

L’attività dell’Esperto per la Sicurezza in sinergia con la Rappresentanza diplomatica italiana ed il Dipartimento di giustizia ha consentito di snellire e velocizzare le procedure di rientro in patria del piccolo Luis ed affidarlo legittimamente al padre.

Fine dell’incubo: Luis Gael Mengucci è tornato a casa

CRONACHE |