FBI: Criptovaluta, attacchi Nazione-Stato, tra le maggiori preoccupazioni della sicurezza informatica dell’Agenzia

Views

Parlando alla Conferenza internazionale sulla sicurezza informatica, il direttore dell’FBI Christopher Wray ha sottolineato un aumento degli attacchi dello stato-nazione e una forte crittografia che limita le indagini degli uffici.

Un aumento degli attacchi di intrusione informatica sponsorizzati da uno stato nazionale, una crescente frequenza in “minacce miste” che coinvolgono gli stati-nazione che assumono criminali informatici per svolgere il lavoro, i progressi nell’intelligenza artificiale e l’emergere della criptovaluta, stanno contribuendo alle preoccupazioni e alle sfide per l’agenzia, dice Wray.

Ha anche citato un aumento del numero di casi in cui l’FBI non è stato in grado di accedere alle prove elettroniche. Lo scorso anno fiscale, il numero di questi tipi di casi includeva 7.775 dispositivi. “L’FBI supporta misure di sicurezza delle informazioni, tra cui una forte crittografia, ma i programmi di sicurezza delle informazioni devono essere pensati attentamente in modo da non compromettere gli strumenti legali di cui abbiamo bisogno per mantenere questo paese al sicuro”, ha affermato.

Wray ha anche sottolineato i miglioramenti apportati alle operazioni di sicurezza informatica dell’agenzia. L’FBI ora assegna il lavoro basato sull’esperienza di cybersecurity di un agente piuttosto che sulla giurisdizione; I team di Cyber ​​Action sono stati formati per una rapida implementazione; ogni ufficio sul campo ha una Cyber ​​Task Force; e le incriminazioni e le sanzioni del Dipartimento del Tesoro USA saranno ricercate anche se un imputato non può essere arrestato.

FBI: Criptovaluta, attacchi Nazione-Stato, tra le maggiori preoccupazioni della sicurezza informatica dell’Agenzia

Cyber, PRP Channel, Sicurezza |