Violenta scossa di terremoto  di M 5.6 in Romania

Views

Una violenta scossa di terremoto di M 5.6 è stata registrata alle prime ore della giornata di oggi in Romania.

La scossa è stata avvertita alle 2:28 ora locale, con ipocentro a 150 km di profondità, non solo in Transilvania ma anche in Bulgaria e in Ucraina fortunatamente senza far segnalare gravi danni a cose e/o persone.

Secondo quanto riportato dalla portavoce del servizio di ambulanza di Bucarest, «il terremoto ha svegliato i residenti della capitale e diverse altre città della Transilvania»: Alice Grasu, tramite le agenzie di stampe estere ha fatto sapere che in molti hanno sofferto di attacchi di panico dopo la scossa per far capire quanto sia stata forte e “lunga” come sensazione di crollo imminente. L’elettricità è stata interrotta in un’area vicino all’epicentro, a nord-est di Bucarest, per alcune ore.

Il punto di impatto del terremoto è stato calcolato distante circa 130 km Nord dalla Capitale Bucarest, ma anche 54 km SudEst da Sfantu-Gheoghe e 12 km Nord Ovest da Gura Terghi. L’ipocentro calcolato ad alta superficie (150 km sotto il livello del terreno), unito alla poca presenza di centri abitati nell’esatto epicentro, ha permesso di ridurre i danni ed evitare quella che avrebbe tranquillamente potuto trasformarsi in un’ennesima tragedia sismica in ambito europeo.

Violenta scossa di terremoto di M 5.6 in Romania

CRONACHE |