Danimarca, il Parlamento verso il divieto per burqa e niqab

Views
   

Danimarca, il Parlamento verso il divieto per burqa e niqab

La Danimarca sta per vietare il burqa e il niqab, gli indumenti indossati dalle donne musulmane. Ciò,  dopo che i partiti della maggioranza parlamentare hanno annunciato, oggi, il proprio sostegno. Il Partito liberale (Venstre) e l’Alleanza liberale hanno espresso il proprio sostegno al divieto di questo genere di veli per il viso o integrali (che coprono tutto il corpo tranne gli occhi). “Non si tratta di un divieto per un indumento religioso, è il divieto di indossare una maschera”, ha dichiarato alla stampa il portavoce del Partito liberale, Jacob Ellemann-Jensen. “In Danimarca ci sarà un divieto di indossare maschere. Tutto qui”, ha scritto sulla propria pagina Facebook il ministro degli Esteri, Anders Samuelsen, membro dell’Alleanza liberale, inizialmente non favorevole al divieto. “Tutti sono d’accordo nel dire che il burqa è una espressione dell’estrema oppressione delle donne”, ha affermato Samuelsen sottolineando che “ora in Parlamento c’è una maggioranza che pensa che il burqa debba essere combattuto”. Questa proposta della minoranza di centrodestra gode dell’appoggio del suo alleato, il Partito popolare danese, dal momento in cui il partito socialdemocratico, principale formazione dell’opposizione, si e’ detto favorevole a un’interdizione, in attesa di vedere come questa misura “dovrà essere concepita e applicata”. “Noi siamo pronti a vietare il burqa se è questo ciò che serve. Ma esistono alcuni dubbi, in particolare per quanto riguarda il modo in cui un tale divieto potrà essere applicato”, ha dichiarato Mette Fredriksen, capo dei socialdemocratici, durante un dibattito in Parlamento. Secondo i dati più recenti, che risalgono al 2010, il numero di donne che in Danimarca usano il burqa o il niqab sarebbe fra le 150 e le 200 persone. Se la misura prevista dovesse andare avanti, la Danimarca si ritroverebbe insieme ad altri Paesi europei come la Francia, il Belgio, i Paesi Bassi, la Bulgaria e il land della Baviera in Germania che hanno imposto il divieto all’uso del velo integrale nei luoghi pubblici.