Sofia – Bulgaria. Consiglio d’amministrazione Europol

Views

Sotto la presidenza di turno della Bulgaria, ed alla presenza del neo Direttore Esecutivo Catherine De Bolle, si è svolto a Sofia il Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Europol.

Si tratta della prima “uscita” ufficiale per il neo Direttore Esecutivo De Bolle ed anche l’occasione per fare il punto-situazione sulla sicurezza interna ed esterna dei Paesi membri, definendo le nuove strategie gestionali ed operative che coinvolgeranno i vari paesi membri e le altre agenzie internazionali di intelligence.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza italiano ha partecipato alla riunione per tramite dello SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Criminalpol ed attraverso la propria struttura interna (BCN Interpol, Unità Nazionale Europol, Punti di Contatto Nazionali, Esperti per la Sicurezza dislocati nel mondo) e le collaborazioni operative con le Polizie degli altri paesi esprime un patrimonio di best practices a disposizione anche della cooperazione di Polizia in ambito Europol.

La Direzione Centrale di Polizia Criminale, con lo SCIP, è impegnata in diversi progetti finanziati dalla Commissione con l’obiettivo di innalzare il livello di cooperazione di polizia internazionale e per raggiungere standard qualitativi che contribuiscono a rendere l’Europa un posto più sicuro.

Alcuni esempi ne sono il progetto PAMECA ed Eurol II nei Balcani.

Al di là della sovranità nazionale il tema della sicurezza coinvolge tutte le agenzie di law enforcement dei paesi membri dell’Unione e le linee programmatiche comuni consentono di avere una risposta concreta ed immediata alle minacce del tempo corrente.

Sofia – Bulgaria. Consiglio d’amministrazione Europol