Viabilità Italia estate 2017, una task force formidabile

Views

Viabilità Italia, il Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità presieduto dal direttore del Servizio Polizia Stradale del Ministero dell´Interno, ha garantito, attraverso le sue componenti e le relative risorse di persone e di mezzi, partenze e rientri dei vacanzieri adeguatamente sicuri e ordinati, monitorando costantemente l´andamento del traffico lungo la rete viaria nazionale ed intervenendo sulle situazioni di maggiori criticità dovute a sinistri stradali gravi.

L´attività operativa di Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri Per garantire la sicurezza sulle strade Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri hanno impiegato 692.307 pattuglie. Sono state ritirate 12.369 patenti di guida e 12.352 carte di circolazione, e decurtati 626.880 punti patente. Sono stati inoltre attuati servizi in collaborazione con i Reparti Volo della Polizia di Stato, che hanno effettuato 115 missioni con aerei ed elicotteri per un totale di 127 ore di volo, mentre l´Arma dei Carabinieri ha garantito la vigilanza sulla viabilità alternativa alle arterie autostradali, svolgendo 176 missioni con i Nuclei Elicotteri per il monitoraggio dei flussi di traffico per un totale di 142 ore di volo.

Il fenomeno degli incendi e le azioni di contrasto La Flotta aerea dello Stato è impegnata costantemente nelle attività di spegnimento degli incendi boschivi e di interfaccia, a supporto delle squadre a terra e dei mezzi regionali. Dall´inizio della campagna estiva antincendio boschivo 2017 e fino al 31 agosto, le richieste di concorso aereo, pervenute dalle Regioni al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile, sono state 2091. Un dato cresciuto notevolmente rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando l´intervento dei mezzi e degli equipaggi dello Stato era stato richiesto 838 volte. La Flotta aerea antincendio per la campagna Aib 2017 è stata composta, nel periodo di maggiore impegno, da 40 mezzi tra Canadair, due dei quali co-finanziati dalla Commissione Europea nell´ambito del progetto “BufferIT”, ed elicotteri dei Vigili del fuoco e velivoli delle Forze armate.

L´impegno degli enti gestori delle strade: ANAS e società autostradali I primi dati raccolti nei mesi di luglio e agosto indicano un generale aumento dei flussi veicolari lungo la rete autostradale in concessione compreso tra il +1% e il +1,5%, con punte del +2% lungo alcune delle principali direttrici delle vacanze. Aumento che si aggiunge ai già alti livelli di traffico raggiunti lo scorso anno e che consolida ulteriormente il trend del primo semestre 2017 (+3% complessivo). Accanto ai consueti movimenti del fine settimana, quest´anno particolarmente intensi in prossimità di Ferragosto, si conferma inoltre una maggiore distribuzione dei volumi di traffico nei giorni feriali con partenze più scaglionate.
Per garantire fluidità e sicurezza della circolazione lungo i 6.000 km di competenza, in un periodo che, di norma, vede aumentare il traffico leggero di circa il 30-35% rispetto alla media mensile, le 27 Società autostradali hanno attivato le usuali procedure con il potenziamento di tutte le risorse a disposizione e con un´attenta programmazione e gestione delle aree di cantiere, fortemente ridotte, delle condizioni di transitabilità ai caselli e dell´informazione all´utenza con notizie puntuali e tempestive sullo stato della rete e della viabilità diffuse su canali TV, radio, web e con app dedicate. Si tratta di un sistema attivo h24, che conta su 37 Centri di Controllo, oltre 8.300 telecamere, 7.900 colonnine SOS per le chiamate di emergenza, più di 3.300 Pannelli a Messaggio Variabile, nonché su circa 2.100 addetti alla viabilità e 6.000 operatori nel settore dell´esazione in turnazione. Sistema che questa estate, caratterizzata purtroppo anche da moltissimi incendi, con i relativi disagi, è stato ulteriormente rafforzato lungo le principali tratte interessate dagli spostamenti per le vacanze, con un incremento dei presidi operativi e l´ausilio di centinaia di mezzi di soccorso e di assistenza (anche per la eventuale distribuzione di acqua e generi di conforto) grazie a specifici accordi territoriali con Enti e Associazioni di volontariato.
Per quanto riguarda la rete stradale ed autostradale di competenza ANAS di oltre 26 mila km l´Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell´Osservatorio del traffico ha fatto registrare un aumento, rispetto al periodo di esodo 2016, dell´1,56%. La media giornaliera dei veicoli sui tracciati stradali e autostradali è passata 22.783 a 23.140. Si tratta di un incremento costante negli ultimi anni se si considera che già nel 2016 la media era aumentata, rispetto al 2015, del 2,64% passando da 21.887 a 22.465 veicoli al giorno. Lungo tutta la rete gestita da Anas sono stati impiegati circa 1.100 automezzi, 1.830 telecamere, 530 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti su tutto il territorio per la sorveglianza, il pronto intervento, il coordinamento tecnico, l`info-mobilità e la comunicazione ai clienti. Il monitoraggio h24 e l`assistenza sono stati gestiti dalla Sala Situazioni Nazionale e dalle 21 Sale Operative Compartimentali, distribuite su tutto il territorio, tra cui quella dell´autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, dove anche quest´anno nei giorni di maggiore intensità di traffico operatori della Polizia Stradale hanno lavorato al fianco del personale ANAS. Inoltre, al fine di agevolare gli spostamenti estivi, ANAS ha ridotto sensibilmente i cantieri inamovibili (- 30% rispetto al 2016) e ha messo a disposizione degli automobilisti tutte le informazioni sulla viabilità tramite il sito stradeANAS.it e i nuovi canali social corporate (Facebook.com/stradeANAS e due account Twitter @stradeANAS e @VAIstradeANAS) dedicati all´esodo. Le informazioni sul traffico continuano ad essere disponibili sul servizio VAI (Viabilità ANAS Integrata) all´indirizzo http://www.stradeANAS.it/it/info-viabilità/vai e sulla versione aggiornata dell´APP VAI, scaricabile gratuitamente in “App store” e in “Play store”; sul canale istituzionale CCISS Viaggiare Informati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al quale ANAS partecipa attivamente con risorse dedicate e dati sul traffico; chiamando il numero unico 800.841.148 del Servizio Clienti. Durante l´intera stagione estiva, ANAS ha sensibilizzato tutti gli automobilisti alla prudenza e alla massima attenzione alla guida.

La mobilità su rete ferroviaria

La Polizia Ferroviaria ha incrementato i servizi istituzionali con l´impiego di 49.074 pattuglie in stazione e 9.461 a bordo treno, provvedendo a scortare, nell´intero periodo, 20.105 convogli ferroviari (con una media di circa 214 treni al giorno). Sono stati predisposti 3.738 servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. Nel solo periodo estivo (giugno – agosto) sono state sottoposte a controllo 273.509 persone, mentre 297 sono le persone tratte in arresto nel periodo. Nella stazione di Roma Termini, nell´arco di tempo interessato, sono stati eseguiti 10 arresti, per varie tipologie di reato, e 25 nella stazione di Milano Centrale. Particolarmente efficace si è dimostrata l´applicazione degli impianti di videosorveglianza che hanno consentito il perfezionamento di diverse indagini. Tra le operazioni di maggiore risalto, si segnala il fermo di polizia giudiziaria del ventunenne ghanese, responsabile dell´omicidio a Parma della propria madre e della sorella undicenne, rintracciato dagli operatori Polfer a Milano Centrale. Analogamente l´ultimo dei responsabili della violenza sessuale di gruppo perpetrata a Rimini è stato intercettato da una pattuglia della Specialità nella locale stazione, a bordo di un treno regionale.
395 minori sono stati rintracciati nelle stazioni ferroviarie del territorio. Tra gli interventi di pubblico soccorso si segnala, in particolare, il salvataggio a Catania di una famiglia dalla propria auto andata in fiamme e l´intervento provvidenziale del personale di Bologna C.le che, con l´uso del defibrillatore, ha prestato soccorso e salvato un uomo colpito da infarto.
9 le giornate di controllo straordinario organizzate nel periodo estivo: 4 operazioni “stazioni sicure”, con una complessiva intensificazione dei servizi negli scali ferroviari (16.528 persone controllate, 8 arrestati, 99 indagati); 3 operazioni “rail safe day” per la prevenzione di comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario (1.561 località sensibili presidiate, 208 sanzioni elevate); 2 operazioni “oro rosso” per il contrasto al fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario (971 controlli effettuati, 1.267 kg di rame di provenienza illecita rinvenuto).
L´estate Polfer 2017 si è caratterizzata anche per la campagna “keep safe from railway risk” per sensibilizzare i migranti rispetto ai pericoli presenti in ambito ferroviario connessi con l´attuazione di comportamenti non corretti (es. presenza lungo i binari o all´interno di gallerie ferroviarie, salita sui tetti dei treni, ecc.). L´incidentalità ferroviaria che coinvolge i migranti è in aumento del 35% rispetto allo scorso anno. In questo contesto sono stati predisposti dei volantini informativi multilingue in cui sono rappresentati visivamente e descritti i principali comportamenti a rischio.

L´impegno del Gruppo FS ITALIANE

Circolazione ferroviaria regolare durante le fasi dell´esodo e controesodo estivo 2017, viaggiatori in crescita. In tutto l’arco dell’estate assommano a circa 26 milioni i passeggeri in viaggio con le Frecce e gli Intercity Trenitalia a cui si aggiungono i 42 milioni che hanno scelto di viaggiare con Busitalia. Oltre 104 milioni, invece, quelli sui treni regionali, frequentati in particolare durante i weekend e nella settimana di Ferragosto, anche per gite di un solo giorno, utilizzando un titolo di viaggio semplice o integrato. L´offerta di collegamenti nazionali è stata incrementata, come ogni anno, con corse periodiche aggiuntive che hanno percorso in particolare le direttrici Adriatica e Tirrenica, verso Puglia e Calabria, mete che hanno conosciuto quest’anno un consistente incremento di passeggeri. Il Gruppo FS Italiane, attraverso le Sale Operative centrali e territoriali di Rete Ferroviaria Italiana, ha controllato e gestito, senza soluzione di continuità, la circolazione ferroviaria e ha monitorato i punti più sensibili della rete, assicurandone la regolare efficienza. Le Sale Operative di Trenitalia hanno fatto altrettanto per le proprie corse nazionali e regionali, individuando le migliori soluzioni per offrire servizi efficaci e una tempestiva assistenza e informazione ai propri clienti. A tal fine sono stati potenziati i presidi di assistenza alla clientela nelle principali stazioni, in particolare in quelle che registrano un maggior movimento di passeggeri.
RFI ha attivato Centri operativi territoriali permanenti in tutti e 14 i Posti di Controllo del traffico presenti sulla rete ferroviaria, sotto la supervisione della Sala Operativa Nazionale, presenziati 24 ore su 24, dal 24 luglio al 14 agosto e nei fine settimana di esodo e controesodo. Quattromila tecnici (settori impianti di segnalamento, trazione elettrica e lavori) di RFI sono stati presenti ad oltranza (sette giorni su sette) nelle 300 località più critiche dell´intera rete. Le attività prevedono il monitoraggio costante della temperatura delle rotaie, con sensori termici installati sui binari e visite di sorveglianza straordinarie, e si aggiungono al controllo costante dei livelli di efficienza di binari, scambi, sistemi di segnalamento e di trazione elettrica con diagnostica fissa e mobile (treni diagnostici di RFI). Inoltre, da giugno ad agosto, sono stati oltre 96mila gli interventi di assistenza alle persone con disabilità e a ridotta mobilità che hanno viaggiato in treno, grazie al supporto delle 14 Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana che gestiscono, sette giorni su sette, 24 ore su 24, un circuito di circa 270 stazioni.
La Protezione Aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in costante contatto con le Sale Operative di RFI, delle Imprese Ferroviarie e con il Servizio Centrale della Polizia Ferroviaria, è stata presente con oltre 300 operatori nelle principali stazioni della rete nazionale per la gestione dei flussi di viaggiatori, nonché lungo le linee ferroviarie per il monitoraggio delle criticità di sicurezza e a bordo treno per il supporto al personale di bordo e ai passeggeri.
Massima attenzione è stata data anche nell´informazione. Oltre che nelle stazioni, i viaggiatori si sono potuti aggiornare sul traffico ferroviario e su ogni altra notizia utile consultando fsnews.it, il quotidiano online di FS Italiane, ascoltando FSNews Radio sul web e in oltre 400 stazioni o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter del Gruppo FS Italiane.

 

Il piano di comunicazione

Il C.C.I.S.S. nei mesi di luglio ed agosto tramite gli operatori della Centrale Operativa ha gestito, verificato e diramato continuativamente nelle 24h circa 62.000 eventi di traffico sull´intera rete stradale ed autostradale nazionale, garantendone la diffusione sui navigatori satellitari abilitati, sul canale radio RDS-TMC, mediante l´applicazione mobile iCCISS per Android ed iOS, i bollettini “Onda Verde” diramati dalla RAI e rendendo disponibili sul numero verde 1518 circa 3.500 bollettini macroregionali attraverso il sistema di interazione vocale IVR – Interactive Voice Response – (disponibili anche nella sezione “MEDIA” del sito web www.cciss.it), che sono stati richiesti ed ascoltati da circa 20.000 utenti.
Inoltre, stante le operazioni di bonifica in corso nelle regioni colpite dal sisma del 2016, il CCISS ha continuato a diffondere specifici bollettini sulla viabilità nelle zone interessate dal terremoto, selezionabili con un´apposita opzione.
Al medesimo numero verde nel periodo citato sono giunte oltre 50.000 richieste di assistenza, alle quali gli operatori del call center hanno risposto fornendo indicazioni puntuali sulle problematiche di traffico e sulle previsioni di risoluzione .
Il C.C.I.S.S. ha anche garantito informazioni aggiornate in tempo reale sul web nella sezione “IN VIAGGIO” del sito www.cciss.it, oltre a rendere disponibili agli utenti circa 125.000 bollettini automatici tra nazionali, regionali e metropolitani.

Sul fronte radiofonico, Rai -Isoradio ha informato in tempo reale gli ascoltatori sulle condizioni di traffico durante tutti i momenti della giornata. Inoltre, sono stati effettuati collegamenti costanti e coordinati con i funzionari della Polizia Stradale oltre che con i rappresentanti delle Società autostradali e di ANAS illustrando, sempre in diretta, gli eventi di traffico e diffondendo messaggi di sicurezza.

Nei mesi di maggio e giugno, per la sicurezza dei viaggiatori ed al fine di richiamare l´attenzione sull´importanza di una corretta manutenzione degli pneumatici prima di mettersi in viaggio, Polizia di Stato ed Assogomma in collaborazione con Federpneus hanno realizzato la campagna di sicurezza stradale “Vacanze Sicure” giunta alla dodicesima edizione, nel corso della quale sono stati sottoposti a controllo gli pneumatici di circa 13.000 veicoli in sei regioni d´Italia.

Le previsioni meteo

Il Dipartimento della Protezione Civile, tramite il settore meteo del Centro Funzionale Centrale, ha emesso 16 avvisi di avverse condizioni meteorologiche nel periodo 1° luglio – 31 agosto 2017, fornendo supporto con previsioni specifiche e dettagliate, in particolare per le giornate e le situazioni considerate a rischio, con informazioni mirate e aggiornamenti in tempo reale.

L´assistenza ai viaggiatori in autostrada Autogrill S.p.A. nelle giornate critiche ha predisposto un servizio con steward di assistenza alla clientela nei parcheggi delle aree nevralgiche dell´esodo. Il personale ha fornito informazioni, orientamento e supporto ai viaggiatori, un servizio di cui hanno usufruito in particolare stranieri, anziani e portatori di disabilità; negli 8 presidi sanitari, dotati di medici ed ambulanze dislocati nelle principali aree di servizio autostradali, sono stati effettuati 652 interventi di assistenza alle persone in viaggio.

Viabilità Italia estate 2017, una task force formidabile