Egitto: 12 miliziani islamisti sono stati uccisi nel Sinai dalle forze armate egiziane

Views

Le forze armate egiziane hanno annunciato di aver ucciso, nel corso di operazioni effettuate nei giorni scorsi, 12 presunti terroristi islamisti nel nord e al centro della penisola del Sinai, dove sono attivi diversi gruppi armati radicali.

Tamer al-Refai, portavoce dell’esercito egiziano, sulla sua pagina Facebook, ha dichiarato “otto radicali molto pericolosi sono stati eliminati e un altro è stato arrestato nel centro del Sinai”.

Nella stessa zona, le forze armate egiziane hanno distrutto otto nascondigli dei presunti terroristi, una motocicletta e un ordigno esplosivo. Quattro militanti islamici sono stati uccisi durante un’altra operazione che si è svolta nel nord della penisola. Nel corso della stessa operazione i militari hanno sequestrato armi e diverso materiale utilizzato per la costruzione di ordigni esplosivi e distrutto un deposito di proiettili e munizioni.

Dopo il brutale attacco contro una moschea che causò più di 300 morti lo scorso novembre, il presidente egiziano Abdelfatah al Sisi ha dato al capo di gabinetto, Mohamed Farid Hegazi, tre mesi di tempo per riportare la sicurezza nel Sinai dove operano gruppi armati radicali, incluso lo Stato Islamico che quasi quotidianamente attaccano le forze di sicurezza.

Egitto: 12 miliziani islamisti sono stati uccisi nel Sinai dalle forze armate egiziane

MONDO, PRP Channel, Sicurezza, Terrorismo |