Roma, aggrediti a calci e pugni da un islamico: “Non potete baciarvi davanti alla Moschea”

Views

Non siamo più neanche liberi di passeggiare per quelle che un tempo erano le nostre città, tenendoci per mano con la persona amata e lasciarci andare magari ad un gesto affettuoso, seppur casto, come può essere un semplice bacio tra due persone che si vogliono bene, perché si rischia, senza esserne coscienti, di trovarsi nel posto sbagliato e di essere aggrediti, come accaduto domenica, non a Tripoli, ma a Roma, la capitale d’Italia e più precisamente in zona Esquilino, dove una coppia di giovani trovatasi per puro caso in un tratto di marciapiede di fronte ad uno stabile, che poi si scoprirà essere adibito, peraltro senza possederne le autorizzazioni necessarie, a centro islamico, è stata aggredita da un cittadino malese di 24 anni, che infastidito dalle tenerezze in atto tra i due, proprio di fronte al citato stabile, li ha aggrediti con calci e pugni. Fortunatamente proprio in quegli istanti transitava in zona una pattuglia nucleo radiomobile, il cui personale è immediatamente intervenuto ed è stato a sua volta aggredito dall’extracomunitario (un carabiniere è rimasto lievemente contuso). Lo straniero, dai cui accertamenti effettuati dai militari, risulta incensurato e senza fissa dimora, è stato fermato con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Sono stati avviati ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri del nucleo radiomobile di Roma anche per chiarire se l’aggressore appartenga ad ambienti radicalizzati, anche se al momento questa ipotesi sembrerebbe da escludere.
GB

foto: il tempo

Roma, aggrediti a calci e pugni da un islamico: “Non potete baciarvi davanti alla Moschea”

CRONACHE, PRP Channel, Sicurezza |