Fondi libici in Belgio utilizzati per finanziare gruppi terroristici

Views

The Lybian Observer riporta che il portavoce di Khalifa Haftar ha accusato il Belgio di inviare armi a “gruppi terroristici” nella parte occidentale della Libia attraverso l’aeroporto di Misurata.
Ahmed Al-Mismari ha affermato nella sua ultima conferenza stampa la scorsa settimana che il Belgio ha usato i dividendi delle attività congelate libiche per inviare armi a “Al-Qaeda e ai Fratelli Musulmani”.
Al-Mismari  ha minacciato di interessare  la magistratura. Ha anche accennato alle misure che potrebbero essere adottate per “punire” il Belgio, compresa la separazione dei legami politici a quelli  economici.
“Abbiamo tutti i documenti per dimostrarlo; il responsabile deve essere pronto per essere processato “, ha detto il portavoce, accusando il presidente del Consiglio presidenziale sostenuto dall’ONU Fayez Sarraj di non aver gestito correttamente il dossier dei beni congelati libici in Belgio.
Khalifa Haftar e i  suoi sostenitori accusano gli oppositori politici di essere affiliati a ISIS, Al-Qaeda e Fratelli Musulmani.
In precedenza, i media belgi hanno riferito che miliardi di fondi libici congelati erano scomparsi da quattro conti libici per finanziare le milizie in Libia.
L’Autorità per gli investimenti libici (LIA) ha negato le relazioni confermando che le attività libiche congelate in Belgio sono sicure.

Fondi libici in Belgio utilizzati per finanziare gruppi terroristici

EVIDENZA 2, MONDO |