Cina, minoranza musulmana “uiguri” controllata tramite “DNA”

Views

La Cina, secondo il  New York Times, starebbe sorvegliando la minoranza musulmana degli uiguri raccogliendo i loro campioni di dna e le impronte digitali, oltre a scansionare il volto e la voce. Tra il 2016 e il 2017, circa 36 milioni di persone avrebbero partecipato al programma noto come Esami per tutti: formalmente un check-up sanitario, ma in realtà una maniera per raccogliere dati sensibili, ampliando così il database informativo attraverso il quale la popolazione degli uiguri viene sorvegliata.  Secondo l’agenzia di stampa  Xinhua, la popolazione dello Xinjiang, a prevalenza uigura, è di 24 milioni di persone. Se hanno partecipato al programma 36 milioni di persone, i conti non tornano. C’è il sospetto che  i campioni di dna siano stati raccolti senza il consenso della popolazione. “Non avevano scelta”, ha confermato al Times l’antropologo dell’università di Washington, Darren Byler, che da anni si occupa della popolazione uigura.

C’è un forte elemento coercitivo in questa storia”. Il programma era volontario ma gli abitanti dello Xinjiang sarebbero stati tempestati di chiamate e sms, anche da parte della polizia, finché non avessero accettato di sottoporsi alle visite. La versione è confermata anche da un uiguro ascoltato dal Guardian che ha spiegato come le autorità locali “abbiano pretese la partecipazione di tutti agli esami”, e come la polizia “lavori duramente per convincere tutti a partecipare”, senza però mai spiegare a quali scopi sia utilizzato il dna.

La raccolta del dna è stata eseguita utilizzando anche strumentazioni e competenze fornite da aziende e genetisti statunitensi. A vendere alle autorità cinesi i macchinari necessari all’analisi del dna è stata infatti la Thermo Fisher, società medica privata del Massachusetts. Per confrontare il corredo genetico degli uiguri con quello di altre popolazioni, per imparare così a distinguerlo correttamente, le autorità cinesi si sono affidate anche al materiale fornito dal dottor Kenneth Kidd dell’università di Yale, uno dei più conosciuti genetisti americani.

 

Cina, minoranza musulmana “uiguri” controllata tramite “DNA”

EVIDENZA 4, MONDO |