Erdogan rivendica il controllo del confine con la Siria

Views

Tayyip Erdogan, durante un intervista rilasciata all’emittente CNN Turk, ha dichiarato che qualsiasi zona di sicurezza lungo il confine turco con la Siria deve essere sotto controllo turco.

“Se ci deve essere una zona sicura lungo il nostro confine, allora deve essere sotto il nostro controllo. Perché quello è il mio confine “, ha detto Erdogan.

Parole pronunciate dopo che un alto funzionario dell’amministrazione degli Stati Uniti avevo affermato che Washington avrebbe lasciato circa 400 soldati statunitensi in Siria, di fatto una inversione di marcia del presidente Donald Trump che potrebbe spianare la strada agli alleati degli Stati Uniti per mantenere lì le truppe.

Trump che, dopo aver dichiarato di aver sconfitto lo Stato islamico, ha deciso il ritiro di tutte le 2.000 truppe statunitensi dalla Siria per il prossimo dicembre, una decisione criticata dagli alleati e dai legislatori statunitensi. Secondo un funzionario dell’amministrazione statunitense, i militari statunitensi dovrebbero unirsi a quello che dovrebbe essere un impegno totale di circa 800 – 1.500 truppe degli alleati europei per istituire una zona di sicurezza nella Siria nord-orientale.

Ankara, che ha ripetutamente minacciato di intervenire militarmente contro l’YPG a est del fiume Eufrate, considera la milizia curda YPG, che controlla quella regione che è stata un alleato chiave degli Stati Uniti contro lo Stato islamico, come gruppo terrorista.

Erdogan rivendica il controllo del confine con la Siria

EVIDENZA 4, MONDO |