Il Tav: alla fine l’asse Quirinale, Conte, Salvini prevarrà

Views

Credo in una scelta entro venerdì“. Lo ha detto il premier Conte al termine del vertice sul Tav con i due vicepremier Di Maio, Salvini e il ministro Toninelli. “Sarò, anche  garante che posizioni pregiudiziali non pesino sul tavolo“. Sulla tenuta del Governo il premier ha detto: Siccome prenderemo la scelta migliore per i cittadini, ovviamente il governo non rischia”.

Salvini mira alla risoluzione positiva della vicenda:  «Mi aspetto la decisione finale sulTav» ha detto Salvini, che comunque esclude la crisi di governo paventata dai 5Stelle. E per il viceministro Rixi: “il  Tav va fatto, e si possono chiedere 500 milioni in più alla Ue”.

Ancora distanti le posizioni dei due partiti di maggioranza. Salvini: “Spero che prevalga il buon senso, stiamo lavorando sul punto di incontro, ad ogni modo non vedo nessun rischio di caduta del governo su questo tema”.

Per il M5s un compromesso sul Tav non è contemplabile. “Si potrebbe parlare solo un  potenziamento del tunnel del Frejus. Nel caso partissero i bandi per l’aggiudicazione dei lavori, sarebbero revocabili senza pagare la penale”.

Il sindaco di Torino  Appendino: “Ho massima fiducia nel lavoro che sta facendo il governo e mi aspetto che decida”.

Per il sottosegretario pentastellato agli Affari Regionali Stefano Buffagni: Salvini fa bene a dire quello che vuole, ma è un progetto obsoleto”.

Sul tema non rimane i silenzio Forza Italia. Per la Carfagna: “ si è trattato di un bel siparietto a pochi chilometri dai cantieri della Tav, un’infrastruttura strategica che farebbe crescere il paese e che M5s sta bloccando”.

Gelmini: “Di Maio, che va a Torino per lanciare il fondo nazionale per rinnovazione e parlare di imprese, investimenti e sviluppo, è lo stesso che dice No alla Tav? Perché qualcosa non torna…

Per il neo segretario del PD Nicola Zingaretti: “bloccare il Tav è un atto criminale”.

A quanto pare la posizione dei grillini è dettata più da una questione di ripicca, “mantenere la posizione” che da una valutazione complessiva della problematica. Alla fine la linea Quirinale, Conte, Salvini prevarrà. Anche Mattarella ieri ha parlato della necessità di “studiare”…..!

 

Il Tav: alla fine l’asse Quirinale, Conte, Salvini prevarrà

EVIDENZA 1, ITALIA |