F-35, al via l’acquisto da parte della Polonia per 6,5 miliardi di dollari

Views

Il prezzo che la Polonia dovrà pagare per l’acquisto degli aerei da combattimento statunitensi F-35 sarà simile a quello proposto al Belgio: i due paesi stanno acquistando partite molto simili. Lo ha dichiarato oggi il ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak, aggiungendo che “è molto probabile che non superi i 6,5 miliardi di dollari. Questo è il limite massimo, ma potrebbe subire ulteriori variazioni: quando abbiamo acquistato il sistema Patriot l’anno scorso il tetto era fissato a 10,5 miliardi di dollari, ma l’accordo è stato concluso ad un prezzo di poco inferiore a 5“, ha detto il ministro, ribadendo quanto gli F-35 saranno cruciali per lo sviluppo delle competenze delle Forze armate polacche, oltre a fungere da deterrente.

La Polonia vola già con 48 ​​caccia F-16 di Lockheed Martin e la notizia dell’acquisto degli F-35 era trapelato lo scorso maggio quando il segretario dell’aeronautica americana Heather Wilson aveva detto, al termine di un evento al Centre International Meridian di Washington,  che una delegazione degli Stati Uniti avrebbe incontrato  funzionari della difesa polacchi al fine di illustrare costi e benefici dell’F-35 per le forze armate della Polonia.

La Polonia intende sostituire i suoi vecchi caccia MiG-29 Fulcrum e Su-22 Fitter di epoca sovietica. La sua aviazione ha ancora in linea  31 MiG-29 e 18 Su-22. Alti funzionari polacchi avevano  dichiarato ai media locali che avrebbero sostituito i velivoli sovietici, con 32 F-35.

F-35 polacchi pronti a contrastare i SAM S-300 russi

Il design e le apparecchiature elettroniche attuali dell’F-35 renderebbero, tuttavia, difficile tracciare i missili terra-aria di nuova generazione come i SAM S-300 a lungo raggio che la Russia ha schierato nella sua enclave di Kaliningrad, a nord della Polonia. Sono in corso studi e ricerche  su probabili aggiornamenti al software e hardware del velivolo.

Quando l’U.S. Air Force ha schierato caccia F-15 della 104sima Fighter Wing in Estonia nel 2016, i jet hanno avuto incontri molto ravvicinati con quel tipo di missili russi terra-aria.

Quando decolli in Estonia sei molto vicino ad essere illuminato da un sistema russo [missile terra-aria] fuori da Kaliningrad“, ha detto il colonnello Tom Bladen, ufficiale operativo della 104sima Fighter Wing,

All’inizio di quest’anno, il Corpo dei Marine degli Stati Uniti ha impiegato, con successo,  i suoi F-35B in Siria, dove la Russia ha schierato anche l’evoluto sistema missilistico S-300.

Ritornando all’acquisizione del velivolo il direttore del programma F-35 ha detto che oltre alla  Polonia seguiranno gli acquisti di Grecia, Singapore, Spagna e Romania.

La Polonia con l’acquisto dell’F-35 consolida la sua tendenza ad aumentare di anno in anno le spese per la Difesa. La Polonia è uno dei sette membri della NATO che spende oltre il 2% del suo prodotto interno lordo annuale per la difesa.

 

 

F-35, al via l’acquisto da parte della Polonia per 6,5 miliardi di dollari

ECONOMIA, EVIDENZA 3 |