Fincantieri: “flout out” per gigante del mare “Msc Seaview”

Views

Cerimonia del “float out” (messa in acqua) della più grande nave da crociera mai costruita in Italia, nei cantieri di Monfalcone (Gorizia) della Fincantieri. Si tratta della “Msc Seaview”, gigante da 154.000 tonnellate che dal giugno 2018 solcherà i mari del Mediterraneo, prima di trascorrere l’inverno in Brasile. La nave gemella, la “Msc Seaside”, è a sua volta in fase di ultimazione, sempre a Monfalcone, con consegna prevista il 30 novembre a Trieste, da dove il colosso del mare partirà alla volta di Miami, scelta quale base per le crociere programmate da Msc nei Caraibi. Le prenotazioni del primo “grand voyage” sono già vicine al tutto esaurito. “Seaview” e “Seaside” sono le prime due navi che Msc ha deciso di costruire in Italia, con un investimento che supera i 750 milioni di euro per imbarcazione. Fanno parte di un piano industriale da 9 miliardi di euro, che prevede la costruzione di undici nuove navi entro il 2026. La prima, “Msc Meraviglia”, è già stata consegnata a giugno e altre cinque lo saranno entro il 2020, unendosi alle dodici già operative. Attualmente e’ inoltre in fase di realizzazione “Msc Bellissima”, presso i cantieri francesi Stx. Con 323 metri di lunghezza, una stazza lorda di 154.000 tonnellate e una velocità di punta di 21 nodi, “Msc Seaview” ospiterà fino a 5.179 viaggiatori, assistiti da uno staff di 1.400 persone. Le cabine a disposizione sono 2.066, di cui il 76% con finestra o balcone sul mare. Ci sono anche due appartamenti da 70 metri quadrati e 70 suite. La nave è dotata di 21 ponti, 17 punti bar, 8 piscine, zona vip, teatro, negozi e palestra. Non manca una spa dotata di sauna e “snow room”, dove verrà prodotta neve artificiale per la sauna alla finlandese. Due sono i ristoranti principali, per un totale di 1.700 coperti, cui si aggiungono un buffet da 1.500 posti, un ristorante esclusivo e una serie di punti etnici a tema. La cerimonia di “flout out”, alla quale ha partecipato l’amministratore delegato del Msc Cruises, Gianni Onorato, è il primo momento in cui lo scafo della nave tocca l’acqua all’interno del bacino di carenaggio. Da qui “Msc Seaview” sarà trasferita alla banchina di allestimento per la realizzazione degli interni.

Fincantieri: “flout out” per gigante del mare “Msc Seaview”

INDUSTRIA, PRP Channel |