Iran: arrestati 16 funzionari del ministero del petrolio per spionaggio

Views

I media statali iraniani hanno annunciato oggi l’arresto di 16 funzionari nel ministero del Petrolio del paese, presumibilmente accusati di aver sabotato la politica energetica iraniana.

Non è chiaro se questi arresti siano in qualche modo connessi con l’annuncio di Teheran fatto la settimana scorsa quando aveva dato la notizia di aver smantellato “una delle operazioni di spionaggio più complicate” dalla Central Intelligence Agency degli Stati Uniti in diversi paesi.

Secondo l’agenzia di stampa Fars di proprietà statale, i 16 funzionari sono stati arrestati durante il fine settimana nei raid sincronizzati pre-alba. Tutti i fermati ricoprivano posizioni manageriali nell’industria petrolifera iraniana, tra cui le aree di esplorazione, produzione e distribuzione dei prodotti petroliferi e petrolchimici iraniani all’interno del paese e all’estero.

Il rapporto sugli ultimi arresti

redatto da Hossein Ali Haji Deligani, un alto legislatore che rappresenta l’ala politica più conservatrice del parlamento iraniano, riportava che gli impiegati del ministero “operavano sotto una donna”, senza indicarne il nome. Lavorando di concerto, i dipendenti erano stati “in grado di influenzare […] il ministero del petrolio per rinviare decisioni importanti” e “prendere decisioni sbagliate”. Queste decisioni erano “in linea con gli obiettivi dei nemici e contro l’interesse nazionale dell’Iran” e alla fine hanno prodotto “un duro colpo per il paese nella guerra economica degli Stati Uniti contro l’Iran”.

L’annuncio lanciato domenica scorsa da parte della Fars News Agency arriva due giorni dopo l’esecuzione di Jalal Haji Zavar, un dipendente della Iran’s Aerospace Industries Organization, che opera sotto l’unità iraniana del Ministero della Difesa.

Zavar è stato giustiziato venerdì dopo che un tribunale militare lo aveva dichiarato colpevole di aver commesso spionaggio contro l’Iran per conto della CIA. Secondo quanto riportato dai media, nella casa di Zavar sono stati trovati documenti incriminanti non specificati e “spionaggio”.

Iran: arrestati 16 funzionari del ministero del petrolio per spionaggio