Italia all’Onu: l’ambasciata italiana resta a Tel Aviv

Views

Sebastiano Cardi, ambasciatore italiano presso l’Onu, durante la riunione d’emergenza del Consiglio di Sicurezza ha dichiarato che l’Italia manterrà la sua ambasciata in Israele a Tel Aviv e ha aggiunto: “crediamo che lo status di Gerusalemme come futura capitale di due Stati debba essere negoziato fra Israele e Palestina, nel quadro di un processo di pace che poterà alla fine a stabilire due Stati, che vivano fianco a fianco in pace e sicurezza, tenendo in considerazione le legittime preoccupazioni e aspirazioni di entrambe le parti – fino ad allora l’Italia continuerà ad attenersi alle risoluzioni delle Nazioni unite pertinenti e manterrà la sua ambasciata in Israele a Tel Aviv”.

La riunione era stata convocata d’urgenza a seguito del riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele da parte del presidente Usa, Donald Trump.

Foto d’archivio

Italia all’Onu: l’ambasciata italiana resta a Tel Aviv