Al via Decreto Sicurezza, “stretta permessi asilo e protezione umanitaria”

Views

“Stretta su permessi di asilo e protezione umanitaria”

Esulta il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e lo fa con un messaggio su Facebook

«#DecretoSicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei Ministri approva all’unanimità! Sono felice. Un passo in avanti per rendere l’Italia più sicura. Per combattere con più forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un’immigrazione esagerata, per espellere più velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare più poteri alle Forze dell’Ordine. Dalle parole ai fatti, io vado avanti

Il decreto legge per il  “pacchetto sicurezza” è passato al Consiglio dei Ministri. Nella conferenza stampa al termine della riunione del governo il responsabile del Viminale ha sottolineato che il provvedimento «non è blindato» e che il via libera, all’unanimità, dimostra che non ci sono state distanze su questo tema nella coalizione giallo verde.

Il Ministro Salvini in un’intervista a La7 ha precisato che non ci sono problemi con il Quirinale perché, ha spiegato, «ho ascoltato tutti». Tra le soluzioni su cui si è concentrata l’attenzione dei giuristi, l’ampliamento dei reati che provocano la revoca dello status di rifugiato, oltre all’abrogazione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari sostituiti con permessi per meriti civili o cure mediche. Novità in arrivo anche sul tema degli sgomberi, con un inasprimento delle pene per chi organizza l’occupazione di immobili. Agli occupanti sgomberati è offerto solo un letto.

I principali provvedimenti del Decreto Legge

STRETTA SUI NOLEGGI. I dati dei soggetti che noleggiano autoveicoli andranno previamente comunicati al CED interforze per verificare eventuali situazioni di rischio.

TASER AI VIGILI URBANI. Sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte di operatori delle Polizie municipali dei Comuni con più di 100.000 abitanti. Arriva anche la possibilità per il personale dei corpi e servizi di polizia municipale dei Comuni con più di centomila abitanti di accedere a taluni archivi del CED interforze.

DASPO AI TERRORISTI. Il Daspo per le manifestazioni sportive potrà essere applicato anche agli indiziati per reati di terrorismo. Possibilità di applicare il Daspo urbano anche nei presidi sanitari ed in aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli. Vengono inoltre potenziati gli apparati tecnico-logistici del Ministero dell’interno, con particolare riguardo a quelli utilizzabili per finalità di prevenzione e contrasto del terrorismo. Il blocco stradale torna ad essere sanzionato penalmente e non più in via amministrativa.

BRACCIALETTO ELETTRONICO ANCHE AGLI STALKER. Vengono ampliate le fattispecie di controllo con il braccialetto elettronico anche agli imputati dei reati di maltrattamento in famiglia e stalking.

STRETTA SU OCCUPAZIONI ABUSIVE. Vengono inasprite le sanzioni sanzioni (reclusione fino a quattro anni e multa) nei confronti di coloro che promuovono od organizzano l’invasione di terreni o edifici (occupazione di immobili), con la possibilità di usare le intercettazioni anche nelle indagini a carico di promotori o organizzatori delle occupazioni.

POTENZIAMENTO AGENZIA BENI CONFISCATI. Si prevede la possibilità di assumere per pubblico concorso settanta unità di personale qualificato, mentre sinora era previsto soltanto la procedura di mobilità tra pubbliche Amministrazioni.

FORZE DELL’ORDINE. Pagamento di indennità accessorie per le Forze di polizia, sottoposto a pregressa limitazione pur in presenza di adeguata copertura finanziaria e salvaguardia delle risorse già stanziate per la conclusione del complessivo processo di riordino del personale. Previsto anche l’incremento dei richiami in servizio del personale volontario dei vigili del fuoco con copertura dei relativi oneri attraverso ricorso agli accantonamenti presso il MEF.

Al via Decreto Sicurezza, “stretta permessi asilo e protezione umanitaria”

EVIDENZA 1, ITALIA | 13 commenti

13 commenti

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>