Una grave malattia ferma Sergio Marchionne. Riuniti i consigli di amministrazione per individuare i successori

Views

Riunione straordinaria per i consigli di amministrazione di FCA, Ferrari e CNH per decidere la successione di Sergio Marchionne.

Marchionne, presidente e amministratore delegato di Ferrari, presidente di Cnh e amministratore delegato di Fca, avrebbe dovuto lasciare il gruppo il prossimo anno, ma avrebbe dovuto mantenere la guida della Ferrari.

Marchionne sarebbe ora in “congedo medico” per un periodo di convalescenza per riprendersi da un intervento chirurgico alla spalla destra e prepararsi a un pensionamento programmato all’inizio del prossimo anno. Il manager italo-canadese sarebbe al momento ricoverato in Svizzera. L’ultima sua apparizione pubblica è quella dello scorso 26 giugno, quando l’a.d. ha partecipato a Roma alla cerimonia di consegna di una Jeep Wrangler all’Arma dei carabinieri per il pattugliamento delle spiagge.

Secondo indiscrezioni Louis Carey Camilleri, membro del board Ferrari, è stato indicato come il successore di Marchionne nella carica di amministratore delegato della casa di Maranello. Più complessa invece la nomina in FCA dove in nomi dei possibili successori sono cinque: Alfredo Altavilla, responsabile Emea del gruppo; Richard Palmer, direttore finanziario; Mike Manley, responsabile del marchio Jeep; Pietro Gorlier, ad di Magneti Marelli; Vittorio Colao, per dieci anni alla guida di Vodafone.

Sergio Marchionne

Nato a Chieti nel 1952, ha doppia nazionalità, canadese e italiana. Si è laureato in filosofia e in legge all’Università di Toronto (Canada) e in economia e commercio all’Università di Windsor (Canada), dove ha anche conseguito il Master in Business Administration. È dottore commercialista e avvocato.

In Canada ha svolto la prima parte delle proprie esperienze professionali. Dal 1983 al 1985 ha lavorato alla Deloitte Touche e, dal 1985 al 1988, presso il Lawson Mardon Group di Toronto. Dal 1989 al 1990 ha ricoperto la carica di Executive Vice President della Glenex Industries. Dal 1990 al 1992 è stato Chief Financial Officer alla Acklands Ltd. Sempre a Toronto, nel periodo tra il 1992 e il 1994, ha ricoperto, nell’ordine, la carica di Vice President per lo sviluppo legale e aziendale e di Chief Financial Officer al Lawson Mardon Group. Tra il 1994 e il 2000 ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità all’interno di Algroup, con sede a Zurigo (Svizzera), fino a diventarne Amministratore Delegato. In seguito ha guidato il Lonza Group Ltd in veste di Amministratore Delegato prima (2000-2001) e di Presidente poi (2002).

Nel febbraio del 2002 è stato nominato Amministratore Delegato del Gruppo SGS di Ginevra. Nel marzo del 2006 è stato eletto Presidente della Società, incarico che mantiene tuttora. Dal 2008 fino ad aprile 2010 ha ricoperto la carica di vicepresidente non esecutivo e Senior Independent Director di UBS.

È stato Consigliere di Amministrazione di Fiat S.p.A. dal maggio del 2003 diventandone Amministratore Delegato il 1° giugno 2004. A giugno 2009, inoltre, è diventato Amministratore Delegato di Chrysler Group LLC (che nel dicembre 2014 ha cambiato la denominazione in FCA US LLC), carica a cui nel settembre del 2011 ha aggiunto quella di Presidente. Dal 13 ottobre 2014 è Amministratore Delegato di Fiat Chrysler Automobiles N.V. e Presidente di Ferrari S.p.A.

A maggio 2010 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione (e nel maggio 2015 è stato nominato vice presidente non esecutivo) di Exor S.p.A., che nel dicembre 2016 è diventata Exor N.V. Ricopre, inoltre, dal settembre 2013, la carica di Presidente di CNH Industrial N.V., la società nata dalla fusione di Fiat Industrial S.p.A. e CNH Global NV.

È membro del Consiglio di Amministrazione di Philip Morris International Inc., del Peterson Institute for International Economics, dell’International Council di J.P. Morgan e Presidente del Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti.

Una grave malattia ferma Sergio Marchionne. Riuniti i consigli di amministrazione per individuare i successori

ITALIA | 0 Comments

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>