La Sicurezza informatica inizia tra le mura domestiche

Views
   

Non è necessario essere esperti di informatica per comprendere le basi della sicurezza informatica. Anche piccoli accorgimenti possono fare la differenza nel mantenere il tuo apparato e i tuoi dati, sicuri.

Tutto ciò poiché i cyber crimini intesi come frodi, truffe, furti di identità e violazioni di rete continuano ad aumentare, di giorno in giorno anche a carico di semplici cittadini.

Molto interessante è l’iniziativa dello Stato del Nebraska. Durante il mese di ottobre, la Divisione di Protezione dei consumatori del Procuratore Generale del Nebraska e il Dipartimento per la Sicurezza Nazionale hanno pensato di promuovere, in tutto il paese, il mese della sensibilizzazione nazionale sulla sicurezza informatica per sottolineare e soprattutto educare sull’importanza della sicurezza online.

Lo slogan è semplice ed efficace. “è più facile di quanto si pensi praticare ogni giorno una buona sicurezza informatica”. In campo anche la Divisione per la protezione dei consumatori che incoraggia tutti i cittadini del Nebraska ad intraprendere i seguenti semplici passaggi verso una migliore  sicurezza informatica.

Rendere le password lunghe e forti. Utilizzare password complesse con una combinazione di numeri, simboli e lettere. Utilizzare password univoche per diversi account. Cambiare regolarmente le password, soprattutto se ritenute compromesse.

Tenere una macchina pulita. Aggiorna il software di sicurezza, il sistema operativo ed il browser web su tutti i dispositivi collegati ad internet. Il mantenimento del software di protezione aggiornato impedirà agli aggressori di approfittare delle vulnerabilità note.

Proteggere la rete Wi-Fi. Il router wireless di casa è l’ingresso principale per i cyber criminali per accedere a tutti i dispositivi collegati. Proteggi la tua rete Wi-Fi e i tuoi dispositivi digitali, cambiando la password predefinita e il nome utente predefinito. Le password migliori, come detto, sono quelle composte da una combinazione di numeri, simboli e lettere.

Utilizzare la crittografia sulla rete wireless. Crittografa le informazioni inviate sulla rete wireless in modo che gli attaccanti nelle vicinanze non possano intercettare le tue comunicazioni. La crittografia raggruppa le informazioni in un codice non accessibile da altri. L’utilizzo della crittografia è il modo più efficace per proteggere la rete dagli intrusi. A questo proposito sono disponibili due principali tipi di crittografia: Wi-Fi Protected Access (WPA) e Wired Equivalent Privacy (WEP). WPA2 è più forte e la si consiglia di utilizzare se possibile poiché riesce a proteggere la rete dagli attacchi della maggior parte degli hacker. Si noti che i router vengono spesso venduti con la funzionalità di crittografia disattivata. Attivarla immediatamente, seguendo le istruzioni della ditta fornitrice.

Condividi con cura. Limitare la quantità di informazioni personali che condividi on line. Il tuo nome completo, numero di telefono, indirizzo, scuola o luogo di lavoro e altre informazioni sensibili, come il tuo compleanno, non dovrebbero essere mai pubblicate in maniera diffusa. Disattiva le funzionalità di identificazione geo-tagging che consentono alle persone in rete di sapere dove sei. Limitare le tue reti social solo alle persone che conosci nella vita reale ed impostare le tue preferenze di privacy sulle modalità più restrittive possibili.

Evitare di condurre attività sensibili attraverso reti pubbliche. Evita lo shopping online, l’on- line banking e pratiche di lavoro sensibili che richiedano password o informazioni sulla carta di credito, durante l’utilizzo di una rete Wi-Fi pubblica. Prima di connettersi a qualsiasi hotspot wireless pubblico come in un aeroporto, in un hotel o in una caffetteria, assicuratevi di confermare il nome della rete e le procedure di accesso con personale appropriato per assicurarsi che la rete sia quella legittima.

La maggior parte dei hotspot non sono sicuri e non crittografano le informazioni inviate su Internet, lasciandole vulnerabili ai criminali informatici. La connessione di rete mobile è in genere più sicura dell’utilizzo di una rete wireless pubblica.

Davvero semplice ed essenziale questa campagna informativa e la guida che le Autorità del Nebraska stanno utilizzando durante il  mese di ottobre per sensibilizzare i cittadini. Sono regole semplici che davvero costituiscono la prima barriera contro intrusioni non desiderate.

Sarebbe davvero auspicabile che programmi analoghi venissero fatti anche in Italia già presso le scuole e poi a cascata su tutte le fasce della popolazione. Una buona cultura sulla sicurezza informatica è la patente necessaria  per poter guidare “sicuri” nell’autostrada del mondo cyber.

di Massimiliano D’Elia