Libia: presidente Guinea su migranti schiavi, responsabilità Ue

Views
   

Macron a 360° fa politica internazionale anche a nome dell’Unione Europea. Ha ricevuto a Parigi il capo dello Stato della Repubblica di Guinea Alpha Condè anche in qualità di Presidente dell’Unione africana.

Alpha Condè ha puntato il dito sull’Unione Europea, per la questione dei migranti detenuti in Libia, accusandola di essere responsabile del traffico di esseri umani.

“Pensiamo che i nostri amici dell’Ue non abbiano alcun buon motivo per chiedere alla Libia di trattenere i migranti. Sappiamo tutti che in Libia non c’è un governo e non ci sono i mezzi adeguati. L’Europa non può scegliere un paese in via di sviluppo per gestire questa situazione” ha detto Condè”.

Dopo aver espresso il proprio sdegno di fronte al “commercio abietto di migranti in corso in Libia e le condizioni totalmente disumane nelle quali vengono custoditi”, Condè ha assicurato che l’Unione africana è in contatto con i dirigenti di tutti i paesi del continente per “trovare una soluzione alla crisi e far rientrare i nostri concittadini che non possono più stare lì”.

Il presidente di turno della massima istituzione continentale ha precisato che “i dirigenti africani stanno prendendo le proprie responsabilità.

Abbiamo richiamato i nostri ambasciatori e ci siamo messi in contatti con i vari poteri in Libia, che, diciamoci la verità, non controllano un granchè nel paese.

Il presidente Macron ha annunciato una prossima riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite proprio sulla vendita di migranti africani come schiavi in Libia, che costituisce un “crimine contro l’umanità”.

Il traffico degli esseri umani è uno dei più redditizi, che in parte finanzia i gruppi terroristi. Un giro d’affari di circa 30 miliardi di euro l’anno, che coinvolge più di 2,5 milioni di persone, all’80% donne e bambini: questi i dati rilanciati a Parigi dal capo di stato francese. Condè e Macron hanno avuto colloqui anche sui rapporti bilaterali tra Guinea e Francia, sulle crisi aperte in Africa, tra cui quella togolese, e sul vertice Unione africana-Unione europea che si terrà  ad Abidjan, capitale della Costa d’Avorio, il 29 e il 30 novembre.

Category: MONDO, PRP Channel
Tags: