Germania in affari con Usa per gas naturale liquefatto. 500milioni di euro di investimenti

Views

Il Wall Street Journal rivela che il governo tedesco, molto titubante sulla scelta, alla fine si è piegato alle “avances” degli Usa, decidendo di partecipare alla costruzione di un terminal navale per il Gni americano nel Nord del Paese, per investimenti di circa 500 milioni di euro.

Il gas naturale liquefatto, dopo vari processi di lavorazione riduce il proprio volume di circa 600 volte permettendo così il suo stoccaggio e trasporto in notevoli quantità via nave. L’obiettivo principale di Donald Trump è quello di sottrarre la maggiore economia europea dalla dipendenza del gas russo. Nel contempo si darebbe alla Russia un’ulteriore sanzione.

Molto ha pesato sulla decisione il fatto che l’ex cancelliere tedesco Gerard Schroder sia diventato presidente del consorzio Nord Stream, la pipeline che collega Russia a Europa, e ora di Nord Stream 2, la nuova società controllata sempre da Gazprom, per raddoppiare le capacità di exportdi gas russo attraverso la realizzazione di una nuova pipeline che dovrebbe essere costruita accanto al Nord Stream.

Trump per contrastare l’esportazione del gas russo sta mettendo sotto pressione tuttu gli europei con l’inasprimento delle relazioni commerciali. Gli Usa vogliono attuare questa nuova strategia energetica ed aumentare le esportazioni di gas liquefatto, soprattutto dopo che la Cina ha imposto dazi sul gas “made in Usa” e ha stipulato con il Qatar un contratto ultraventennale con Petrochina per la fornitura di gas liquefatto.

Anche la Polonia si è allineata alla nuova strategia di Trump,la polacca Pgnig ha siglato un contratto ventennale con American Venture Global Lng per la fornitura di due milioni di tonnellate di gas liquefatto per anno.

Germania in affari con Usa per gas naturale liquefatto. 500milioni di euro di investimenti

MONDO |