La presidenza nigeriana negozierà per il rilascio di 110 ragazze Dapchi rapite lo scorso mese

Views

La presidenza della Nigeria ha annunciato l’intenzione di negoziare per il rilascio delle 110 ragazze rapite, lo scorso mese, da una scuola nella città nordorientale di Dapchi evitando così di usare l’opzione militare.

Il presidente Muhammadu Buhari ha discusso di questa soluzione in un incontro a porte chiuse nella capitale Abuja con il Segretario di stato americano Rex Tillerson, in Nigeria per l’ultima tappa di un tour di una settimana fatto nei cinque paesi africani.

La Nigeria è alle prese con un’insurrezione del gruppo jihadista Boko Haram che, dal 2009, ha ucciso almeno 20.000 persone. I membri del gruppo sono sospettati di aver rapito le ragazze il 19 febbraio, nello stato di Yobe.

“Il presidente Buhari ha aggiunto che la Nigeria sta lavorando insieme con organizzazioni e negoziatori internazionali, per garantire che le ragazze fossero rilasciate incolume dai loro rapitori”, ha detto la presidenza in una dichiarazione del portavoce di Buhari.

Il rapimento è uno dei più grandi da quando Boko Haram ha rapito più di 270 studentesse dalla città nordorientale di Chibok nel 2014. Circa 100 delle ragazze di Chibok sono ancora detenute, anche se alcune di loro sono state liberate dietro pagamento di un riscatto.

La presidenza nigeriana negozierà per il rilascio di 110 ragazze Dapchi rapite lo scorso mese