Missili S-300 siriani spiati dai droni statunitensi

Views

Secondo quanto riportato sul sito web in lingua araba di RT, i droni da ricognizione degli Stati Uniti RC-135V sono decollati dalla base aerea di Souda nell’isola di Creta, percorrendo centinaia di chilometri lungo le coste della Siria e sul Mar Mediterraneo per spiare il missile S-300 operazione di scudo difensivo.

Secondo fonti della Hadashot TV, Stati Uniti e Israele avrebbero inviato una squadra militare segreta in Ucraina per addestrarsi contro il sistema di difesa aerea S-300.

Il sistema di difesa aerea S-300, è stato fornito dal ministero della Difesa russo all’inizio di ottobre che, secondo quanto dichiarato da Sergei Shoigu, ministro della Difesa russo, deve servire per fornire alla Siria un sistema puramente difensivo e non dovrebbe minacciare alcun paese vicino.

Missili S-300 siriani spiati dai droni statunitensi

MONDO |