Osama Juweili, comandante della forza congiunta per riportare la sicurezza a Tripoli

Views

La testata libica Alwasat ha riportato che il Consiglio di Presidenza del Governo di Accordo Nazionale ha annunciato oggi la formazione di una forza congiunta, con a capo il maggior generale Osama Juweili – comandante del distretto militare occidentale -, per garantire la sicurezza e preservare la vita e i beni dei cittadini che si frapponga tra le parti attualmente in conflitto e risolvere le divergenze che stanno causando gli scontri nella capitale di Tripoli.

Il Consiglio di Presidenza ha dato quindi mandato a Juweili di formare una forza congiunta e di selezionare i componenti nel rispetto del testo della risoluzione pubblicata sulla pagina Facebook dall’Ufficio informazioni del Presidente del Consiglio di Presidenza del Governo di Accordo Nazionale.

Il primo articolo della risoluzione prevede di “formare una forza congiunta denominata (forza congiunta per risolvere la controversia e stabilire la sicurezza) sotto il comando del comandante della regione militare occidentale composta da : Stazioni di polizia, nei limiti delle competenze amministrative, da tre battaglioni leggeri di fanteria e da unità del Ministero degli Interni”.

La forza congiunta comprenderà un battaglione della zona militare occidentale, un battaglione della zona militare centrale e un battaglione della forza anti-terrorismo. Sotto il comando del comandante della regione militare occidentale, il generale maggiore Usama al-Juwayli.

Il secondo articolo della risoluzione conferisce il mandato ad “imporre la pace e la sicurezza nelle aree specificate, assicurare e garantire la sicurezza dei cittadini e la loro proprietà per favore il ritorno alla vita normale rassicurando la popolazione”, intraprendendo una serie di azioni che includono non solo quelle militari di contrapposizione ma anche con la costituzione di un comitato che favorisca la comunicazione con le parti in lotta”.

Gli articoli seguenti della risoluzione regolano la catena di comando e le modalità di coinvolgimento delle forze in campo nonché l’emanazione degli ordini operativo e le regole di ingaggio che sono approvate dal comandante supremo dell’esercito. In particolare l’articolo 6 autorizza “il comandante della forza a comunicare con le parti di interesse per determinare i luoghi e il riposizionamento delle forze partecipanti al conflitto e di chiedere assistenza alle autorità competenti che ritiene necessarie. Inoltre il comandante della forza è autorizzato a comunicare con la missione di coordinamento e cooperazione delle Nazioni Unite entro i termini di riferimento conferitigli dalla risoluzione stessa.

 

Osama Juweili, comandante della forza congiunta per riportare la sicurezza a Tripoli

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>