Usa, Cina e Russia si attrezzeno per combattere nello spazio. L’Europa rimane indietro ma la Francia stanzia 2 miliardi

Views

Il Ministro della Difesa francese Florence Parla  ha detto  che la corsa allo spazio del 21° secolo sta diventando pericolosa e ciò comporterà  un copioso  programma di investimenti senza precedenti per proteggere le infrastrutture critiche nazionali dai potenziali  aggressori.
I funzionari di Parigi sospettano che la Russia stesse cercando di intercettare comunicazioni segrete quando ha portato  una sonda spia vicino a un satellite europeo a 22.000 miglia (36.000 chilometri) sopra la Terra l’anno scorso.

Sappiamo per certo che altre grandi potenze spaziali stanno mettendo in orbita alcuni oggetti intriganti, testando capacità potenzialmente offensive, conducendo manovre che lasciano pochi dubbi sulle loro motivazioni aggressive“, ha detto Parly. “La posta in gioco è alta, questa è una priorità assoluta”.

Mentre le somme di denaro che la Francia e i suoi alleati europei stanno spendendo per aggiornare i loro satelliti e la tecnologia spaziale sono insignificanti rispetto agli esborsi degli Stati Uniti e della Cina, il cambiamento mostra crescenti preoccupazioni per la militarizzazione dell’atmosfera esterna della Terra.
Questo è il conflitto di domani“, ha detto Parly venerdì in un discorso alla sede dell’Agenzia spaziale nazionale francese a Tolosa. “Siamo in pericolo.”

La Francia vuole sviluppare capacità spaziali indipendenti a causa delle nuove minacce militari portate dalla Cina e dalla Russia e delle tensioni con gli Stati Uniti.

Il governo ordinerà una serie di nuovi satelliti per fornire sorveglianza e comunicazioni per l’esercito e i servizi di intelligence e anche per rafforzare suoi produttori, tra cui Thales e Airbus. L’UE prevede di stanziare 16 miliardi di euro (19 miliardi di dollari) nel suo budget per lo spazio 2021-2027, la maggior parte dei quali destinati al sistema di navigazione satellitare militare e civile Galileo.
La Francia prevede di spendere 2 miliardi di euro l’anno prossimo, ha detto un funzionario. I funzionari di Parigi stanno anche cercando di collaborare con la Germania per aiutare le aziende a investire in progetti spaziali innovativi, allo scopo di raggiungere sia finanziariamente sia tecnologicamente la Cina e gli Stati Uniti.
Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha sottolineato, quando ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron a Marsiglia venerdì, le proprie ambizioni per l’Europa, ovvero di diventare più indipendente dagli Stati Uniti
“Sono molto ottimista sul fatto che andremo avanti insieme per un’Europa autosufficiente, un’Europa in grado di risolvere autonomamente i suoi problemi”, ha affermato la Merkel.

L’Europa ha visto come un  allarme il fatto che il suo alleato principale rivitalizzi  la retorica spaziale dell’era della Guerra Fredda, con obiettivo esplicitamente militare. A marzo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di voler creare una “Space Force” americana. Vuole che il Congresso stanzi 8 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni per i sistemi di sicurezza spaziale, ha detto il vicepresidente Mike Pence, annunciando il  “dominio americano nello spazio”.
Nonostante un trattato internazionale firmato nel 1967 che proibisce il posizionamento di armi di distruzione di massa nello spazio o sulla luna, l’accordo non impedisce l’uso di armi convenzionali in orbita.
La mossa degli Stati Uniti per creare una forza spaziale arriva dopo che il segretario del Pentagono Jim Mattis aveva  inizialmente respinto l’idea. Ma l’iniziativa ha preso di nuovo slancio e Mattis il mese scorso ha detto che gli Stati Uniti hanno riconosciuto la minaccia rappresentata da altre nazioni nello spazio.
“Lo spazio è uno dei nostri interessi nazionali di vitale importanza”, ha affermato Mattis il 9 agosto.

Gli Stati Uniti hanno già un’impronta militare spaziale. Il cielo pullula di satelliti spia e altre piattaforme che supportano la sorveglianza del governo, le comunicazioni, le previsioni meteorologiche e altre attività. L’Air Force ha anche un aereo top-secret, l’X-37B, costruito dalla Boeing, che orbita attorno alla Terra per lunghi periodi.

A febbraio, i servizi segreti degli Stati Uniti hanno avvertito che la Russia e  la Cina potrebbero presto possedere armi spaziali distruttive. L’ufficio del Direttore dell’intelligence nazionale Usa ha scritto nella dichiarazione di 28 pagine che i due paesi hanno lanciato satelliti “sperimentali” progettati per contrastare altre infrastrutture spaziali.
La Russia e la Cina continuano a promuovere pubblicamente e diplomaticamente accordi internazionali per non armare lo spazio”  anche se continuano le loro sperimentazioni.

 

Usa, Cina e Russia si attrezzeno per combattere nello spazio. L’Europa rimane indietro ma la Francia stanzia 2 miliardi

MONDO | 0 Comments

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>