Mosul: 13 paramilitari uccisi durante gli scontri con l’Isis

Views

Secondo quanto riportato dal quotidiano Al-Quds Al-Arabi, sarebbero almeno 13 i membri di una milizia sciita affiliata al governo di Bagdad  uccisi ieri durante un  attacco armato lanciato da alcuni miliziani del sedicente Stato Islamico a ovest della città irachena di Mosul.

Secondo quanto dichiarato dal capitano dell’esercito iracheno Sabhan al-Wardi, citato come fonte dal quotidiano, “almeno 100 miliziani dell’Isis hanno lanciato un attacco contro caserme militari e posti di blocco delle forze di al-Hashd al-Shaabi, nella regione desertica di Tal Sufuk, a ovest di Mosul, vicino al confine con la Siria”. “Gli scontri sono durati un’ora, prima che i miliziani si ritirassero nel deserto, a seguito dell’arrivo dei rinforzi dell’esercito”.

Secondo quanto riferito, negli scontri sono morti 13 membri della milizia sciita al-Hashd al-Shaabi, parte delle Unità di mobilitazione popolare, le unità paramilitari filo-iraniane affiliate all’esercito iracheno, mentre non è stato ritrovato nessun morto né alcun ferito appartenente ai militanti dell’Isis.

Mosul: 13 paramilitari uccisi durante gli scontri con l’Isis

MONDO, PRP Channel, Sicurezza, Terrorismo |