Oltre la Direttiva Bolkestein: quale futuro per i mercati e gli ambulanti d’Italia?

Views

Lunedi 5 febbraio alle ore 17,30, presso l’Hotel Serapo a Gaeta, in provincia di Latina, si svolgerà  l’Assemblea Generale degli ambulanti della Provincia di Latina, promossa dall’Associazione Nazionale Ambulanti (ANA) in collaborazione con la Associazione Imprese Oggi,  con la quale si approfondiranno i contenuti della Legge di Bilancio 2018/2020 (la n. 205 del 27.12.2017), dove sono state prorogate “le concessioni in essere” al 31.12.2020 e sono state esclusi dagli ambiti applicativi del D. Lgs. n. 59/2010 – e dunque dai Bandi – gli ambulanti, “anche in deroga all’art.16”.

In tal modo il Governo ed il Parlamento – preoccupati delle ricadute sociali che avrebbe comportato l’applicazione della Direttiva Bolkestein al commercio ambulante -all’art. 1, commi 1180 e 1181, hanno stabilito principi con i quali  hanno definitivamente ribaltato i principi liberistici che avevano motivato la Direttiva Bolkestein, i quali, se applicati, avrebbero determinato tra dodici anni la morte certa di circa 200.000 piccole attività ambulanti in Italia, con oltre un milione di addetti e collaboratori, di cui circa 4.000 nelle Province di Latina e Frosinone, con almeno 35 mila addetti diretti ed indiretti.

L’Assemblea, dunque, vuole essere non solo l’occasione per approfondire questo grande risultato del Movimento NO BOLKESTEIN d’italia, di cui le Associazioni ANA ed Imprese Oggi, sono state protagoniste, ma vuole esaminare le problematiche che assillano gli ambulanti ogni giorno, dalla TOSAP alla COSAP, dalla TARSU all’ ABUSIVISMO COMMERCIALE, alle condizioni dei Mercati settimanali e giornalieri.

Si parlerà, quindi, dello stato dei Mercati di Latina, di Fondi, di Terracina, di Formia, di Itri, di Sperlonga e di tanti Comuni della Provincia di Latina.

Interverranno all’Assemblea il Presidente Nazionale ed il Segretario Nazionale ANA, Vincenzo Caiazzo e Marrigo Rosato.

 

Oltre la Direttiva Bolkestein: quale futuro per i mercati e gli ambulanti d’Italia?