Arrestato in Brasile Assad Ahmad Barakat, uno dei più attivi rappresentanti di Hezbollah

Views

Assad Ahmad Barakat, cittadino libanese, ritenuto uno dei più grandi finanzieri internazionali per il gruppo sciita Hezbollah, è stato arrestato dalla polizia brasiliana.

Assad Ahmad Barakat, è nato in Libano ma a metà degli anni ’80, mentre era in corso la sanguinosa guerra civile, fuggì in Paraguay dove iniziò un’attività di import-export fino ad ottenere la cittadinanza paraguaiana. Costruì gradualmente un piccolo impero commerciale in Paraguay, che comprendeva ingegneria e costruzione, oltre a società di trasporti. Per tutto quel tempo, tuttavia, Barakat ha mantenuto forti legami con Hezbollah, il gruppo paramilitare che ha un forte seguito nella grande comunità musulmana sciita del Libano.

Verso la metà degli anni ’90, Barakat era uno dei rappresentanti più attivi di Hezbollah nelle Americhe e fungeva da capo del gruppo sciita per le attività paramilitari e di raccolta fondi in Sud America. Si ritiene che abbia usato il passaporto paraguaiano per recarsi in Iran e in Libano per incontri con la leadership di Hezbollah almeno una volta all’anno. Nel 2001, in seguito alle pressioni degli Stati Uniti, il Paraguay accusò Barakat in contumacia di riciclaggio di denaro.

Alla fine fu catturato in Brasile nel 2002 ed estradato in Paraguay, dove fu processato e condannato a sei anni di carcere. Al suo rilascio nel 2008, Barakat è tornato al suo ruolo di raccolta fondi di Hezbollah. Usando passaporti falsi, viaggiò frequentemente in Brasile, Cile, Argentina e altri paesi dell’America Latina, nonostante fosse stato descritto dal governo degli Stati Uniti come “uno dei membri più importanti e influenti dell’organizzazione terroristica [Hezbollah]”. Era ricercato in Paraguay per furto d’identità e in Argentina per riciclaggio di oltre 10 milioni di dollari nei casinò del nord del paese.

Venerdì scorso, la polizia federale brasiliana ha messo fine alla sua latitanza annunciando il suo  arrestato nella città di Foz do Iguaçu, che è adiacente ai confini paraguaiano e argentino.

La città, che conta circa 250.000 abitanti, è il più grande centro urbano della cosiddetta regione tropicale Tri-Border, nota per il suo clima tropicale, le spettacolari viste sulle montagne e i casinò. Oltre ad essere un centro turistico per tutto l’anno, l’area è nota come focolaio di riciclaggio di denaro, contrabbando di valuta contraffatto e attività di traffico di droga. Ora è noto se Barakat dovrà affrontare accuse in Brasile o se sarà estradato in Paraguay o in Argentina.

Arrestato in Brasile Assad Ahmad Barakat, uno dei più attivi rappresentanti di Hezbollah

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>