Guerre Stellari, comunicazioni militari satellite  italo-francese intercettate dai russi

Views

La Russia ha tentato di intercettare le trasmissioni da un satellite franco-italiano utilizzato dalle forze armate  di entrambe le nazioni per comunicazioni sicure, ha riferito il ministro della Difesa francese Florence Parly, descrivendo la mossa come un “atto di spionaggio”.

In un discorso che delinea la politica spaziale francese per i prossimi anni, Parly ha detto che il satellite russo Louch-Olymp si è avvicinato al satellite Athena-Fidus nel 2017.

Parly ha detto che è arrivato così vicino “che qualcuno avrebbe pensato che stesse tentando di intercettare le nostre comunicazioni”. Ha aggiunto: “Il tentativo di ascoltare i tuoi vicini non è solo ostile, è un atto di spionaggio.

Le dichiarazioni del ministro arrivano una settimana dopo che il presidente Emmanuel Macron ha esortato l’Unione europea a rivedere i suoi legami dopo la guerra fredda con Mosca, nonostante le tensioni con l’Occidente, comprese le accuse di ingerenza nelle elezioni straniere.

Costruito da Thales Alenia Space, il satellite fornisce comunicazioni sicure alle forze armate francesi e italiane e ai servizi di emergenza.

Parly ha descritto gli sforzi russi come una “piccola Guerra stellare” e ha detto che sono state prese immediatamente misure per impedire che comunicazioni sensibili vengano compromesse. Il Louch-Olymp aveva bersagliato da allora altri satelliti, ha aggiunto.

“Siamo in pericolo: le nostre comunicazioni, le nostre esercitazioni militari, le nostre vite quotidiane sono in pericolo se non reagiamo”, ha detto Parly, sottolineando che Parigi completerà un piano strategico di difesa spaziale entro la fine dell’anno.

L’amministrazione statunitense del presidente Donald Trump ad agosto ha annunciato un piano ambizioso per inaugurare una nuova “Space Force” come sesta branca degli Stati Uniti nel 2020.

Sarebbe responsabile di una vasta gamma di capacità militari statunitensi  sullo spazio, che includono tutto, dai satelliti, che consentono il Global Positioning System (GPS) ai sensori che aiutano a tenere traccia dei lanci missilistici.

“Ho sentito molte persone deridere l’annuncio della creazione di una American Space Force: non sono uno di loro … tutto quello che vedo è un segno estremamente potente, un segno di scontri futuri”, ha detto Parly.

Guerre Stellari, comunicazioni militari satellite italo-francese intercettate dai russi

INTELLIGENCE | 0 Comments

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>