Incendio Libia, Facebook bloccato, le compagnie di telecomunicazioni negano alcun coinvolgimento

Views

Il portavoce della International Telecommunications Company di Tripoli ha dichiarato che Facebook è andato giù a causa di un malfunzionamento del provider internazionale.

Allo stesso modo, un funzionario della Libya Telecom and Technology (LTT) ha detto ai giornalisti che Facebook non è stato bloccato ma ha riscontrato un errore tecnico, e che stanno contattando il fornitore internazionale per risolvere il problema.

Libyan Mail, Telecom e IT Holding Company hanno detto che gli scarsi servizi Internet sono bloccati dallo stato di sicurezza di Tripoli, in quanto gli ingegneri non sono riusciti a raggiungere le posizioni dei dispositivi e a riavviare le apparecchiature che sono andate giù a causa delle interruzioni di corrente.

La società ha aggiunto, in una dichiarazione di lunedì, che gli ingegneri stanno provando instancabilmente di  raggiungere le centrali elettriche per fornire loro il combustibile necessario per riattivarli e risolvere il problema.

Nel frattempo, la Democrazia e la Fondazione per i diritti umani hanno condannato le politiche di Tripoli e hanno invitato il mondo libero a sostenere il popolo libico.

Il blocco di Facebook e l’imposizione di altre misure  da parte del governo libico di accordo nazionale è un affronto alla libertà, alla democrazia e ai diritti umani“.

Incendio Libia, Facebook bloccato, le compagnie di telecomunicazioni negano alcun coinvolgimento

INTELLIGENCE | 0 Comments

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>