Immigrazione, calati del 13,86% rispetto al 2016 migranti sbarcati su coste italiane nei primi otto mesi del 2017 

Il numero di migranti sbarcati sulle coste italiane dal primo gennaio al 31 agosto 2017 è calato del 13,86 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Ciò emerge dai dati forniti dal Viminale aggiornati a ieri. Secondo il rapporto, il numero di persone giunte sulle coste italiane si è attestato nel periodo di riferimento a 99.119 in declino rispetto al dato di 115.068 persone registrato dal primo gennaio al 31 agosto 2016. In particolare i mesi di luglio e agosto 2017 hanno assistito ad una decisa diminuzione se paragonati con lo stesso periodo del 2016. A luglio sono sbarcati sulle coste italiane 11.459 persone, contro le 23.552 del 2016, con una flessione di circa il 50 per cento. Il mese di agosto 2017 ha assistito ad un decremento ancora più deciso rispetto allo stesso mese del 2016, con 3.906 persone sbarcate in Italia contro le 21.294 registrate lo scorso anno, circa l’80 per cento in meno. Per quanto riguarda i porti maggiormente interessati dal flusso di migranti dal primo gennaio al 31 agosto 2017, il primo è quello di Augusta con 14.303 persone sbarcate nel periodo di riferimento, seguito da quelli di Catania (12.506) e Pozzallo 9.555.  Le nazionalità, dichiarate al momento dello sbarco nel periodo di riferimento, la Nigeria è il primo paese con 16.586 persone, seguita da Guinea (8.801), Bangladesh (8.745), Costa d’Avorio (8.177), Mali (5.815), Eritrea (5.593), Gambia (5.515), Senegal (5.484), Sudan (4.991) e Marocco (4.762). 24.650 i migranti di altre nazionalità sbarcati in Italia. Per quanto riguarda le ricollocazioni, il documento del Viminale precisa che al 28 agosto 2017, sono 8.220 i migranti trasferiti in altri paesi europei, dove la Germania spicca con 3.215 persone ricollocate nel periodo di riferimento. Alla stessa data i trasferimenti approvati in attesa di ricollocazione sono 1.072, mentre le richieste di ricollocamento in attesa di approvazione ammontano 1.148. Le richieste inviate in attesa approvazione da parte dello Stato membro dell’Ue individuato sono 1.148, mentre quelle già istruite in attesa di individuare il paese disponibile sono 1.073. Infine ammontano a 2.500 i potenziali beneficiari della procedura di ricollocamento. I minori non accompagnati dal primo gennaio al 26 agosto 2017 sono pari a 13.131. Nel 2016 il totale dei minori non accompagnati è stato pari a 25.846, in aumento rispetto ai 12.360 del 2015.

Immigrazione, calati del 13,86% rispetto al 2016 migranti sbarcati su coste italiane nei primi otto mesi del 2017 

About The Author
-