Il Retroscena: Grasso, ecco perché ha deciso di abbandonare il PD

Views

All’indomani dell’annuncio ufficiale il presidente del Senato Pietro Grasso ha spiegato le ragioni della decisione di abbandonare il PD intervenendo con la stampa a margine di un convegno sulla corruzione. Decisione che, stando alle parole dello stesso, ha subito un processo di accelerazione importante data la mancata condivisione del modus operandi che il Partito Democratico ha messo in atto al fine di incassare la fiducia sul Rosatellum.

Passate ormai più di ventiquattro ore dall’annuncio Grasso ha deciso di chiarire le motivazioni che hanno condotto ad una scelta che nelle ultime ore ha scatenato un vero e proprio terremoto istituzionale:“Il fatto che il presidente del Senato veda passare una legge elettorale redatta in altra Camera senza poter discutere, senza poter cambiare nemmeno una virgola è stata una sorta di violenza che ho voluto rappresentare

L’ormai ex Pd ha quindi tenuto a precisare di aver “informato tutte le cariche istituzionali prima delle dimissioni perché non lo apprendessero dalle agenzie”. Gesto questo dettato senza dubbio dal profondo rispetto di Grasso per le istituzioni che ha deciso comunque di continuare a rappresentare: Ho deciso di aspettare l’approvazione della legge elettorale per rispetto del ruolo istituzionale. Per tutta la mia vita ho rispettato le istituzioni e l’indipendenza delle istituzioni. E continuerò a farlo”.

A proposito del passaggio al gruppo misto di Grasso molti ex compagni di partito hanno espresso il proprio rammarico per la perdita di una figura divenuta negli anni sempre più rappresentativa, uno su tutti il ministro della Giustizia Andrea Orlando :“Una scelta -scrive il ministro in un messaggio al presidente – “che priva il Pd di una figura di riferimento importante per la storia personale svolta con prestigio a servizio delle istituzioni repubblicane. L’auspicio è che il suo percorso si possa reincrociare con quello del Pd nella ricostruzione di un centrosinistra ampio e plurale”.

 

Il Retroscena: Grasso, ecco perché ha deciso di abbandonare il PD