Aeronautica Militare: doppio intervento notturno degli elicotteri del soccorso aereo

Views

Nel cuore della notte sono decollati due elicotteri del soccorso aereo dei Centri SAR del 15° Stormo per la ricerca ed il soccorso di due dispersi, in Molise e in Sicilia.

Un elicottero HH-139 dell’85° Centro C/SAR (Centro Combat Search and Rescue) di Pratica di Mare è decollato in tarda serata dall’aeroporto militare per la ricerca ed il soccorso di un escursionista rimasto ferito in montagna nel comune di Roccamandolfi, in provicia di Isernia.

L’elicottero militare ha imbarcato, presso un piccolo aeroporto in località Campochiaro, due operatori del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico del Molise e si è diretto nell’area da cui era provenuta la richiesta di soccorso.

L’equipaggio dell’elicottero ha potuto individuare l’escursionista ferito grazie all’utilizzo di speciali visori notturni (Night Vision Goggles). Completate le procedure di stabilizzazione dell’escursionista su una barella, gli uomini del CNSAS e l’aerosoccorritore militare hanno caricato a bordo il ferito per il successivo trasferimento nel vicino aeroporto di Campochiaro, dove ad attenderlo c’era una ambulanza.

Nelle stesse ore un elicottero HH-139 dell’82° Centro C/SAR di Trapani si è alzato in volo per partecipare al dispositivo di ricerca attivato dalle autorità per individuare un uomo disperso nella zona di Partinico (PA) dopo essersi lanciato con il parapendio. Dopo alcune ore di volo l’elicottero ha fatto rientro all’aeroporto militare di Trapani. Il corpo dell’uomo è stato successivamente trovato ormai senza vita.

L’allerta per entrambi gli equipaggi d’allarme era scattata nella tarda serata con la richiesta di intervento al Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Ferrara), il centro di comando e controllo nazionale dell’Aeronautica Militare dal quale vengono gestite le attività di controllo e difesa dello spazio aereo nazionale, le missioni di trasporto e anche questo genere di interventi a favore della collettività.

L’82°e 85° Gruppo SAR (Search and Rescue) sono due dei centri di ricerca e soccorso aereo del 15° Stormo dislocati sul territorio nazionale, che vengono prontamente attivati per la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Gli assetti e gli equipaggi dei Gruppi SAR dell’Aeronautica Militare sono in grado di operare in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7200 persone in pericolo di vita.

Il coordinamento tra squadre di soccorso a terra e in cielo è uno degli elementi fondamentali per la riuscita di questo genere di interventi ed è l’obiettivo delle numerose esercitazioni che periodicamente l’Aeronautica Militare promuove su tutto il territorio nazionale con altre Forze Armate, Corpi Armati dello Stato e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Aeronautica Militare: doppio intervento notturno degli elicotteri del soccorso aereo