AFGHANISTAN: attacco contro la moschea sciita Imam Zaman di Kabul

Secondo quanto comunicato dal portavoce del ministero dell’Interno afghano, Najib Danish, due poliziotti sono rimasti uccisi e due sono rimasti feriti nel corso di un attacco sferrato da un commando armato contro la moschea sciita “Imam Zaman” di Kabul.

L’attaccò è stato successivamente rivendicato dal sedicente Stato islamico (Is) attraverso una nota pubblicata da “Amaq”, l’organo di propaganda dell’organizzazione jihadista.

Il raid terroristico è iniziato alle 13, ora locale, (10:30 in Italia), mentre la moschea era piena di fedeli riuniti per la preghiera. Secondo alcuni testimoni oculari, citati dalla tv Tolo, gli attentatori hanno sferrato l’attacco nella zona di Qala-e-Najarha, lanciando diverse granate. Successivamente i quattro uomini, che indossavano divise militari, dopo aver ucciso diverse guardie sarebbero penetrati nell’edificio e un esplosione si è sentita nel cortile della moschea.

È poi iniziato uno scontro a fuoco tra e forze speciali antiterrorismo, intervenute sul posto, mentre l’area veniva isolata dalla polizia. Il portavoce del ministero dell’Interno ha dichiarato che l’esplosione è stata causata da un attentatore che si sarebbe fatto esplodere e ha aggiunto che due agenti di polizia sarebbero rimasti uccisi.

Secondo fonti del consiglio sciita, insieme alle due guardie sarebbe rimasto ucciso anche l’Imam che guidava la preghiera del venerdì.

La polizia afghana ha annunciato che l’operazione si è conclusa e che tutti gli assalitori sono stati uccisi. Non è chiaro al momento il bilancio complessivo delle vittime.

Foto: tgcom24

AFGHANISTAN: attacco contro la moschea sciita Imam Zaman di Kabul

About The Author
-