Ambulanti, PAVONCELLO (ANA): Bandi Emilia Romagna sono illegittimi, vengano annullati

Views

“Mercoledì 2 maggio saremo a Lugo (Ravenna) per incontrare gli operatori ambulanti della regione Emilia Romagna: in quell’occasione illustreremo ai colleghi i motivi per i quali i bandi redatti in Emilia sono illegittimi e devono necessariamente essere annullati. L’appuntamento è fissato per le ore 17 presso la sala del Centro “Il Tondo” in via Lumagni, 30″.
Lo comunica, in una nota, Angelo Pavoncello, vicepresidente di Ana – Associazione nazionale ambulanti.
“Per l’occasione abbiamo invitato gli amministratori locali, i sindaci e gli assessori per un confronto che li porti ad annullare in autotutela i bandi espletati nonché a cancellare quelli in fase di espletazione, onde evitare una guerra giudiziaria tra la nostra associazione e le stesse amministrazioni – aggiunge Pavoncello – Siamo infatti pronti a procedere alla denuncia in tutte le sedi (civili, penali, amministrative e alla Corte dei Conti) contro l’abuso di potere che si sta manifestando nell’accelerazione delle procedure di messa a bando delle licenze, nonostante si stia intervenendo con modifiche sostanziali al recepimento della direttiva Bolkestein”.
“Quella di mercoledì sarà anche l’occasione per riferire agli operatori i contenuti del colloquio riservato, tenuto dai noi di Ana con Fritz Bolkestein, a margine del convegno romano organizzato dalla associazione Donnedamare” prosegue Pavoncello.
“All’iniziativa – dice Angela Graziani, portavoce regionale di Ana – sarà presente tutto il vertice della nostra associazione nazionale che illustrerà agli ambulanti presenti tutte le altre iniziative che da mesi vengono messe in campo a salvaguardia della categoria. Fra le tante, c’è l’opera preziosa del segretario nazionale Marrigo Rosato, grazie alla quale, in vari comuni di Italia, gli ambulanti hanno potuto risparmiare centinaia di euro attraverso il riconteggio esatto di calcoli errati del suolo pubblico o di eventuali imposte comunali o regionali”.
“Noi saremo in Romagna – conclude Pavoncello – anche per ribadire agli operatori su suolo pubblico l’importanza di sostenere una associazione come la nostra fatta da ambulanti per gli ambulanti, perché solo chi ha a cuore questo lavoro può unire tutti i colleghi italiani per rilanciare e riqualificare il settore, sulla base delle esigenze che ci vengono proposte dal territorio e rispettando le peculiarità del singolo mercato d’Italia”.

 

Ambulanti, PAVONCELLO (ANA): Bandi Emilia Romagna sono illegittimi, vengano annullati

PRP Channel |