Attacco terroristico alle porte di Parigi: appena ucciso l’assalitore che aveva giurato fedeltà allo Stato Islamico

Views
   

Due persone sono state uccise mentre un presunto terrorista  che urlava “Allahu Akbar” ha sparato alla polizia e preso ostaggi in un supermercato nel sud-ovest della Francia. Il primo ministro Edouard Philippe ha riferito che la vicenda ha i connotati di un atto terroristico.

Una fonte al ministero dell’Interno ha detto che due sono i  morti. “Si tratta di una valutazione temporanea che purtroppo potrebbe peggiorare: tre persone sono ferite, inclusa una seriamente”.
Eric Menassi, il sindaco della città di Trebes, ha detto a BFM TV che l’ostaggio era ora solo con un agente di polizia al supermercato e tutti gli altri ostaggi sono stati liberati.
Il sequestratore ha rivendicato la fedeltà allo Stato islamico e ha chiesto la liberazione di Salah Abdeslam, il sopravvissuto negli attacchi dello Stato islamico che ha ucciso 130 persone a Parigi nel 2015.
Più di 240 persone sono state uccise in Francia in attacchi dal 2015 da parte di assalitori che hanno promesso fedeltà o sono stati ispirati dallo Stato islamico.
L’uomo ha sparato a quattro agenti di polizia nella storica città di Carcassonne prima di barricarsi nel supermercato Super-U di Trebes, a circa 8 km a est.
Un funzionario dell’unione di polizia ha detto che l’aggressore ha ucciso una persona con un  proiettile in testa a Carcassonne prima della presa degli ostaggi.
Menassi ha anche detto a LCI TV che l’uomo era entrato nel negozio di Trebes urlando “Allahu Akbar, ucciderò tutti”.
Il Ministro Philippe ha detto: “Tutte le informazioni che abbiamo mentre parlo ci portano a pensare che questo è un atto terroristico”.
Carole, che faceva la spesa al supermercato, ha detto che  le persone si erano rifugiate in una stanza frigorifero.
“Un uomo ha urlato e sparato più volte, ho visto la porta della stanza frigorifero e  ho chiesto alla gente di potermi   rifugiare”, ha detto alla radio Franceinfo. “Eravamo in  dieci e siamo rimasti li per un’ora, dopo aver udito altri spari siamo riusciti ad  uscire  dalla porta sul retro.”
Gli investigatori francesi credono di aver identificato l’ostaggio. L’uomo è noto ai servizi di intelligence e segnalato in un database di militanti islamici radicalizzati, ha riferito Franceinfo.
La reparti speciali della polizia  hanno  preso posizione intorno al supermercato Super-U.
L’ufficio del procuratore di Parigi ha dichiarato che i procuratori antiterrorismo stavano indagando sull’incidente, ma non hanno commentato la possibile fedeltà dello Stato islamico.
In precedenza, il ministero dell’Interno aveva detto che le forze di sicurezza stavano conducendo un’operazione in un supermercato nel sud della Francia. Il ministro degli Interni Gerard Collomb sta arrivando sul luogo dell’attentato.
Il sindacato della polizia dell’UNSA ha anche riferito su Twitter che era in corso un’operazione di polizia dopo che un individuo aveva sparato a quattro ufficiali nella regione di Carcassone, ferendone uno.

Poco fa le teste di cuoio hanno fatto irruzione nel supermercato e ucciso l’assalitore. Il bilancio delle vittime quindi si fermerebbe a tre persone ammazzate.